Scontro a fuoco al casello

Il fatto nel cuore della notte: l'intervento della polizia stradale ha fatto fallire il colpo. Il rapinatore colpito all'addome fa in tempo a fuggire sulla sua auto: aveva già rapinato tre volte lo stesso casello in poche ore

Un tentato colpo al casello che sfiora la tragedia. È successo questa notte alle 4.15, quando un uomo italiano di 42 anni, A.G., ha tentato di rapinare un casello autostradale sulla A8 armato di pistola.
L’immediato intervento della polizia stradale ha fatto fallire il colpo ma ha creato un pericoloso momento di tensione. Quando si è trovato di fronte agli agenti l’uomo avrebbe infatti impugnato l’arma contro di loro. A quel punto i due hanno fatto fuoco. L’uomo è stato colpito all’altezza dell’addome ma questo non gli ha impedito di salire in macchina e darsi alla fuga.
Arrivato all’altezza di Arese è stato però raggiunto e bloccato dai poliziotti.
Sul posto, alle 4.21, sono intervenuti gli uomini del 118 di Milano l’automedica di Milano e l’ambulanza della Croce Bianca Vialba che lo hanno trasportato all’ospedale Niguarda in codice giallo dove ora si trova piantonato dagli agenti.
Da una nota inviata in serata risulta, secondo gli agenti della stradale di Busto Arsizio, che l’uomo era sospettato di aver compiuto altre tre rapine il giorno precedente, e tutte con lo stesso modus operandi. Il pregiudicato arrivava con una Bmw di colore scuro, si metteva in colonna e, arrivato al casello minacciava il personale con una pistola. Il tutto fino a quando gli agenti non l’hanno sorpreso: il tentativo è andato vano dato che gli agenti hanno esploso alcuni colpi d’arma da fuoco dopo che il quarantaduenne ha puntato la pistola contro di essi. In seguito alla sparatoria, i poliziotti hanno fermato il malvivente ad Arese, dopo alcuni tentativi di speronamento. Al controllo la pistola dell’uomo è risultata essere un’arma a salve, priva di tappo rosso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.