Sergio Rondena nuovo presidente dell’associazione forense

Succede all'avvocato Silvio Mazza. I convegni si terranno presso l'audotorium della scuola Aldo Moro in viale Santuario

L’Associazione Forense Saronnese ha eletto il suo nuovo presidente: si tratta dell’avv. Sergio Rondena chiamato a succedere all’avv. Silvio Mazza.

Nata principalmente per far fronte all’esigenza di formazione professionale degli avvocati, l’Associazione punta ora ad una maggiore visibilità sul territorio, a farsi portatrice di nuovi stimoli di conoscenza, discussione e confronto nel tessuto sociale e a favorire occasioni di incontro con i cittadini.

Come riferisce il vice presidente avv. Andrea Leo, primo passo in questa direzione sarà l’apertura al pubblico degli incontri di studio organizzati dall’Associazione.

Per le prossime settimane due sono gli appuntamenti in programma: il 27.11.09 i Giudici del Tribunale di Monza dott.ssa Caterina Giovanetti e dott. Federico Rolfi saranno relatori sul tema “Il danno patrimoniale e non patrimoniale alla luce delle recenti pronunce giurisprudenziali”; mentre l’11.12.09 il dott. Luigi Domenico Cerqua, Presidente di sezione della Corte d’Appello di Milano e l’avv. Cosimo Maria Pricolo di Piacenza intratterranno la platea sui profili sostanziali e processuali del reato di stalking, recentemente introdotto nel nostro ordinamento sulla scia dei crescenti ed allarmanti fenomeni di violenza che la cronaca, purtroppo, continua a registrare.

I convegni si terranno presso l’audotorium della scuola Aldo Moro in viale Santuario, con inizio alle ore 15,30.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.