Sì a Ponte di Messina e Pedemontana. No alla banda larga

Polemiche sulle scelte di finanziamento del Cipe: ancora una volta le autostrade d'asfalto vincono sulle strade digitali

banda larga fondi cipePedemontana, Ponte di Messina ed Expo sì. Banda larga no. Il Cipe ha deliberato i suoi finanziamenti per le grandi opere, creando un fondo del valore di 8.655 milioni di euro.

Proprio la Pedemontana lombarda si aggiudica la fetta più grossa dei finanziamenti, con 4.166 milioni, mentre il Ponte di Messina arriva a 1.300 milioni. In lista ci sono anche la Lecco-Bergamo (130,5 milioni di euro), la Metro M4 e M5 di Milano, il terzo Valico dei Giovi, la tangenziale Napoli-Pozzuoli, la torre di controllo dell’aeroporto di Palermo e il nodo ferroviario di Bari.

Grande assente è, invece, la banda larga: i fondi del piano Romani (800 milioni di euro) sono stati congelati fino a dopo la crisi. Una scelta molto contestata: per non bloccare questo progetto chiave, ora il viceministro della comunicazioni starebbe pensando ad una cordata di operatori privati

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.