“Sicurezza? Dove è finita la nuova caserma?”

Intervento del gruppo Sinistra e Libertà dopo la presentazione in comune del progetto di “Osservatori volontari del territorio”

“Le Ronde le hanno volute loro ed ora si vergognano di chiamarle con il loro vero nome. Le hanno battezzate "Osservatori del territorio". Di quale  "territorio" parla il Sindaco Candiani? Per caso fa riferimento a quello devastato dall’azione cementificatrice della sua giunta? E che cosa dovrebbero fare questi osservatori? Noi crediamo che sul tema della sicurezza i leghisti ed i suoi alleati abbiano preso in giro gli Italiani ed i Tradatesi”. Parole del gruppo Sinistra e libertà di Tradate che punta il dito contro la decisione dell’amministrazione comunale di istituire il servizio di “Osservatori volontari del territorio” anche a Tradate.
“Ricordiamo che in nome della sicurezza il sindaco e la sua giunta hanno proposto negli ultimi anni  la costruzione di una nuova Caserma dei CC sulla statale Varesina – spiega -. Dopo una decina di annunci sull’inizio dei lavori  la nuova caserma ,che si  può scorgere ancora sui manifesti, non si farà più perchè non ci sono soldi. Verrà ristrutturata quella esistente. Le ronde non servono a nulla,  e se Tradate non è sicura bisogna che il Sindaco lo dica chiaramente. In tal caso l’azione svolta in questi anni è stata insufficiente e venga quindi  potenziato il servizio dei carabinieri. Noi siamo convinti invece  che a Tradate basti l’azione dei militari  e della polizia locale e che non ci sia bisogno di altro per mantenere la sicurezza. La " Sicurezza" e le Ronde servono solamente come  propaganda politica per cercare di conquistare voti. Perchè come dice qualcuno è molto più facile parlare alla pancia che alla testa”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.