Sicurezza in città? Polemica tra sindaco e opposizione

Il sindaco Candiani risponde alle critiche di Sinistra e libertà sugli “osservatori volontari”. Interviene anche il Pd

“Gli osservatori volontari vanno considerati a seconda del contesto in cui vengono utilizzati. Da noi, ripeto, non c’è emergenza criminalità e possono avere una valenza per esempio nella sorveglianza delle aree verdi come il Parco Pineta”. Il sindaco Stefano Candiani risponde alle critiche di Sisnitra e libertà in materia di sicruzza, accusando il comune di non avere le idee chiare istituendo “ronde” e non sapendo cosa fare per la nuova caserma dei carabinieri. “Abbiamo stanziato oltre 200 mila euro per sistemare l’attuale caserma dei carabinieri – prosegue il primo cittadino -. La nuova caserma invece rimane una priorità e cercheremo una soluzione. Per ora la sistemazione attuata va bene anche perché siamo l’unico comune che si è adoperato finora in questo senso, prevedendo anche una spesa di tre milioni di euro”.
Sulla polemica degli osservatori volontari e della caserma interviene anche il Pd: “Tradate, avendo la sventura di essere la città di residenza del segretario provinciale della Lega, non poteva certo farsi mancare le ronde. Peccato che proprio in questi giorni sta emergendo il fallimento delle politiche sulla sicurezza di questo governo: da un lato il governo e le amministrazioni locali di centrodestra promuovono le ronde ma nessuno sembra abbia intenzione di arruolarsi, dall’altro i sindacati di polizia di ogni colore scendono in piazza contro tagli ai fondi e riduzione del personale mai visti prima. È quindi evidente che a Tradate assistiamo all’ennesima inutile trovata propagandistica di questo Sindaco e di questa Giunta: loro stessi dicono che non c’è alcuna emergenza criminalità”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.