Sky lancia “Cielo”: un canale per il digitale terrestre

Grazie all'affitto delle frequenze di Rete A, il re del satellite farà un'incursione sulla piattaforma concorrente, sfidando Rai e Mediaset con contenuti gratuiti

sky lancia cielo sul digitale terrestreContinua la lotta tra Sky, Mediaset e Rai, per la tv del futuro. Dopo avere trasformato i suoi decoder satellitari con una semplice chiavetta USB (che consentirà agli abbonati Sky di poter vedere anche il digitale terrestre), ora la TV di Murdoch sbarca sul terreno di gioco dei nemici. Anche Sky, infatti, creerà un canale per il digitale terrestre, per fare competizione diretta a Rai e Mediaset.

L’idea di Sky è quella di creare un canale gratuito, chiamato "Cielo", che aiuterà i non abbonati a capire il valore aggiunto della sua piattaforma rispetto alla restante offerta del digitale terrestre. Cielo sarà gestito dalla NewsCorp Station Europe e avrà come direttore Gary Davey (un nome di spicco dell’azienda, che evidentemente punta molto su questo debutto).

Sky, teoricamente, non potrebbe espandersi sul digitale terrestre fino a dicembre 2011, a causa delle leggi anti-trust europee. Le frequenze, tuttavia, non saranno acquistate ma semplicemente prese in affitto da Rete A, quindi si potrà iniziare già a dicembre. La speranza è quella di raggiungere in breve tempo tutte le famiglie già raggiunte dai canali Boing e Rai 4: non sarà facile, perché il mux di Rete A è stato aggiornato a rilento.

L’offerta di Cielo sarà eterogenea, con circa l’80% di prodotti inediti, in contemporanea con il satellite. Verranno offerti quiz, varietà, edizioni di Sky Tg24 (premiato come miglior tg del 2009), serie tv e produzioni italiane.  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.