Spacciava nella “seconda casa”, in manette pregiudicato

L'uomo, residente a Gorla, usava una seconda abitazione come magazzino della droga. In un pacc di spaghetti 35 grammi di polvere bianca

Disoccupato ma con due abitazioni e 1200 euro nel portafoglio. Ci sono voluti giorni di pazienti appostamenti per spiegarsi come mai quell’uomo, residente a Gorla Maggiore, frequentasse così spesso quell’abitazione di  Cassano Magnago.Sin dall’inizio gli inquirenti hanno escluso una relazione amorosa, per il semplice motivo che l’abitazione risultava disabitata.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Varese, dopo averlo fermato e controllato in una delle sue visite,  hanno così scoperto che l’uomo, un 45enne pregiudicato, aveva la disponibilità di quell’appartamento, che utilizzava come “magazzino” per la sua attività di spaccio; infatti, dopo aver tentato di depistare i militari, affermando di essere nei paraggi semplicemente per incontrare un amico, non ha saputo giustificare il motivo dei 1200 euro che custodiva in tasca, né tantomeno come mai quella chiave in suo possesso aprisse la porta dell’appartamento di fronte al quale aveva parcheggiato l’auto. E proprio in quell’appartamento, apparentemente in regola, i militari hanno trovato, nascosti in un pacco di spaghetti ed in una zuccheriera, oltre 35 grammi di cocaina, divisa in numerose dosi. Immediate dunque sono scattate le manette, e per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di Busto Arszio.

L’operazione, svolta nell’ambito di un servizio coordinato a largo raggio per il controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei  reati contro il patrimonio, con particolare riferimento a furti e rapine, il controllo sulle persone sottoposte a misure di prevenzione con particolare riguardo ai sorvegliati speciali di Pubblica Sicurezza e gli altri soggetti di interesse operativo , ha consentito ai Carabinieri di Varese di ottenere l’ennesimo risultato di rilievo nel settore dello spaccio di stupefacenti, dopo l’operazione conclusa pochi giorni fa dallo stesso Nucleo Investigativo con l’arresto di 6 soggetti ed il recupero di oltre 300 gr. di marijuana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.