Stagione concertistica, ecco il programma

L'ateneo propone, per l’anno accademico in corso, un calendario ricco di nuovi appuntamenti sotto la direzione artistica del maestro Corrado Greco

Anche quest’anno ritorna l’attesa Stagione Concertistica organizzata dall’Università degli Studi dell’Insubria, un appuntamento imperdibile per gli amanti della musica di alto profilo. Dopo il successo delle scorse stagioni, l’Ateneo propone, per l’anno accademico in corso, un calendario ricco di nuovi appuntamenti sotto la direzione artistica del maestro Corrado Greco. 

«Grazie alla illuminata iniziativa del Rettore, alla disponibilità della direzione amministrativa e al fattivo contributo dell’Associazione Amici dell’Università, la nostra Stagione Concertistica, a nove anni dalla fondazione, rientra ormai a pieno titolo tra le iniziative culturali più importanti della Provincia – ha dichiarato Corrado Greco – Il favore e l’affetto del nostro pubblico di appassionati ci spinge a fare sempre meglio per offrire alla città momenti musicali degni delle migliori rassegne internazionali». 
Il cartellone di quest’anno si presenta particolarmente interessante per la presenza di alcuni nomi storici del concertismo italiano, quali quelli del violoncellista Franco Maggio Ormezowski e del contrabbassista Franco Petracchi, ma non mancheranno i concerti a tema e le sorprese. 
 Ad inaugurare la rassegna saranno le suggestioni spagnole (con brani di Turina, Toldrà, Rodrigo) offerte dal violinista iberico Joaquin Palomares che aprirà la stagione, in duo con Corrado Greco al pianoforte, venerdì 27 novembre 2009, alle ore 18, nell’Aula Magna di Via Ravasi 2, a Varese.  
Giovedì 17 dicembre 2009 sarà la volta del pianista polacco Adam Wodnicki, con un programma in buona parte dedicato alla musica di Chopin, all’approssimarsi del bicentenario della nascita. Wodnicki, che insegna all’Università del North Texas in USA, eseguirà anche, in prima italiana, un brano del compositore James Wintle (docente alla Southwestern University dell’Oklahoma), che sarà presente in sala per questo singolare gemellaggio tra Università. 
 
Il 28 gennaio 2010Claudi Arimany al flauto e il Trio d’archi Goldberg eseguiranno un brillante programma monografico dedicato a Mozart.  
Il 26 febbraio 2010 segnerà il gradito ritorno della Deutsches Kammerorchester di Francoforte, nel segno di un’attenzione rivolta non solo alla musica da camera, ma anche agli organici di più ampie dimensioni. 
Altro programma monografico, stavolta dedicato alla poco conosciuta produzione per archi di Rossini, il 26 marzo, ad opera del Gubbiofestival Ensemble, capitanati dal grande Franco Petracchi, mentre il 16 aprile la Stagione vivrà sicuramente un momento altissimo con l’esibizione di Franco Maggio Ormezowski al violoncello, accompagnato da Barbara Lunetta al pianoforte. 
La Stagione terminerà  il 27 maggio 2010, chiudendo idealmente il cerchio aperto con il primo concerto, con l’esibizione di un virtuoso spagnolo, il pianista Antonio Soria, in un programma dedicato interamente al tema dell’Amore. 
Come sempre, anche quest’anno i concerti sono a ingresso libero e gratuito.
Si ricorda inoltre che tutti gli appuntamenti si svolgono alle ore 18 nell’Aula Magna dell’Università degli Studi dell’Insubria, via Ravasi 2, Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.