“Stalking” recidivo ai danni della ex, arrestato un trentacinquenne

All'uomo, cittadino brasiliano, era già stato vietato l'avvicinamento alla ex convivente: l'uomo non solo ha disobbedito, ma ha anche colpito con un pugno un'amica della donna e rotto il finestrino della sua auto

Un cittadino brasiliano di 35 anni è stato arrestato per percosse, minaccia, ingiuria, violenza privata e danneggiamento. A far scattare le manette un’indagine coordinata dal pm del Tribunale di Busto Arsizio Roberta Colangelo e condotta dalla Polizia di Stato di Gallarate. L’uomo era già stato colpito in precedenza da un provvedimento deciso dal gip del Tribunale di Busto Arsizio Nicoletta Guerrero, mirato a impedire il suo avvicinamento all’abitazione, al posto di lavoro e ai luoghi frequentati dalla ex convivente, una donna italiana di 20 anni più anziana, vittima di “stalking”, maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce provocatele dal brasiliano. Il primo provvedimento coercitivo non è però bastato: lo scorso 29 ottobre le pattuglie del commissariato gallaratese sono dovute intervenire perché il treantacinquenne brasiliano è stato segnalato vicino alla casa della vittima. L’uomo, dopo aver atteso l’ex convivente all’esterno dell’abitazione, è salito sulll’auto della donna che si trovava in compagnia di altre due signore, le ha pesantemente minacciate e, in uno scatto d’ira, ha colpito con dei pugni una di loro, ferendola al volto, e poi ha mandato in frantumi un finestrino della vettura. In sostanza non solo ha violato il divieto che gli era stato imposto, ma si è anche reso responsabile dei reati di percosse, minaccia, ingiuria, violenza privata e danneggiamento. Il brasiliano è stato arrestato e portato in carcere a Busto Arsizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.