Tenta di uccidere la moglie e la figlia: arrestato

È stato arrestato l'uomo che, dopo aver inferto 18 coltellate alla moglie e aver ferito la figlia di 9 anni, è fuggito. È accusato di tentato omicidio e lesioni personali

Tenta di uccidere la moglie incinta e la figlioletta di nove anni. È accaduto ad Asola in provincia di Mantova dove un uomo di 38 anni è stato arrestato dopo una breve fuga. La moglie è ricoverata ma la sua vita e quella del piccolo che porta in grembo non sono in pericolo, una ferita lieve alle mani anche per la bambina.

Da tempo l’uomo malmenava la donna che, però, aveva sempre ritirato ogni denuncia. Nel corso dell’ultima litigata è riesplosa la violenza: il marito si è scagliato contro la moglie armato di coltello. Per salvare la mamma, la bambina si è messa in mezzo rimediando un fendente, mentre la più piccola delle sorelle, di cinque anni, si nascondeva. Dopo aver inferto 18 coltellate all’addome e alle gambe, l’uomo è fuggito. Poco dopo sono arrivati i carabinieri allertati da alcuni vicini. La fuga dell’uomo è durata poco: è stato fermato e portato in carcere con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.