Tinto Brass porta a Varese le sue “chicche” cinematografiche

Il famoso regista sarà ospite in città giovedì 26 novembre. Nell'occasione incontrerà il pubblico e presenterà pellicole poco conosciute

Tinto Brass ospite a VareseÈ riconosciuto come il regista dell’erotismo per eccellenza. I suoi film hanno fatto clamore: “Monella”, “Miranda”, “Paprika” sono solo alcune delle pellicole che hanno segnato la sua lunga carriera. Eppure Tinto Brass, dopo quarant’anni nel cinema, è ancora capace di sorprendere e a Varese, in un’appuntamento eccezionale con la città, presenterà “chicce” cinematografiche fino ad ora poco conosciute.
Giovedì 26 novembre, il Multisala Impero ospiterà infatti un’intera giornata dedicata al regista che alle 20.45 incontrerà il pubblico in una conferenza condotta dal critico cinematografico Maurizio Fantoni Minella. Alle 17.30 verrà invece presentato il primo film del regista, “In capo al mondo – Chi lavora è perduto” (anno 1963) , alle 19 sarà la volta di “Ça ira- Il fiume della rivolta” mentre alle 22.30 la kermes cinematografica si chiude con “Action!”.
«È un’occasione speciale. Dopo Venezia e Parigi Tinto Brass sarà a Varese – spiega Valentina Zolla, curatrice dell’evento – Il critico cinematografico Maurizio Fantoni Minella l’ha contattato e lui ha accettato di venire in città per presentare alcune “chicce”. Durante la giornata verranno infatti presentati tre pellicole molto rare che ci ha prestato lui stesso».
La giornata è stata voluta, oltre che dal Multisala Imperom, dall’Associazione Culturale FreeZone, in collaborazione con VZ Comunicazione e Hotel Palace. L’ingresso singola proiezione 5,00 €. L’acquisto del biglietto per lo spettacolo delle 22.30 dà la possibilità di assistere all’incontro pubblico con il regista.

Galleria fotografica

Tinto Brass a Varese 4 di 11
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 novembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Tinto Brass a Varese 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.