Torna alla vittoria la Caronnese

Gli uomini di Cesana vincono in trasferta 2-0. Pari della Sestese (0-0) a Carate Brianza mentre la Solbiatese viene rimontata al "Chinetti" dal Fiorenzuola: 2-1

Giornata di alti e bassi in serie D per le tre varesine. Alla bella vittoria della CaronneseTurate sul campo dell’Oltrepo si oppongono il pareggio a reti bianche della Sestese in casa della Caratese e la sconfitta della Solbiatese al “Chinetti” contro il Fiorenzuola per 2-1. In particolare gli uomini di Ramella non sono stati capaci di mantenere il vantaggio trovato nel primo tempo e hanno subito la rimonta degli ospiti nei minuti conclusivi di gara complice anche l’espulsione di Mosca.


Oltrepo – CaronneseTurate 0-2
– L’allenatore dell’Insubria Fabrizio Cesana è davvero soddisfatto dopo aver conquistato la propria prima vittoria: «Oggi siamo partiti per vincere e ce l’abbiamo fatta. Abbiamo giocato bene e anche i due gol sono stati realmente belli. La soddisfazione raddoppia pensando che i due marcatori di giornata, Dell’Aera e Ferrè sono rispettivamente nati nel 1990 e nel 1991. Sappiamo che questa squadra ha grandi potenzialità e può tagliare traguardi importanti, oggi abbiamo mosso i primi passi dopo aver preso le misure settimana scorsa».


Caratese – Sestese 0-0 –
Il mister della Sestese Fiorenzo Roncari vede il bicchiere mezzo pieno: «Sono contento dei miei ragazzi, anche perché il risultato è bugiardo. La partita è stata molto bella e combattuta, noi avremmo potuto sfruttare meglio un paio di occasioni limpide e non lo abbiamo fatto, poi con l’espulsione di Salerni al 15’della ripresa di è fatto tutto più complicato ma siamo stati bravi a non allungarci e a non concedere molte occasioni ai nostri avversari. Credo che questo pari possa portare morale, ci servirà per migliorare nel futuro prossimo».


Solbiatese – Fiorenzuola 1-2 – 
Il tecnico dei nerazzurri Ernestino Ramella non nasconde la delusione per i punti persi: «sono sinceramente dispiaciuto perché siamo caduti sul più bello. Abbiamo trovato subito il vantaggio con Castellazzi e questo ci ha aiutato, poi con l’espulsione di Mosca è diventato tutto più difficile perché la nostra caratteristica migliore non è la velocità e non riusciamo a ripartire rapidamente. I nostri avversari hanno avanzato il baricentro e hanno dapprima pareggiato con un pizzico di fortuna, poi hanno trovato il gol vittoria su calcio d’angolo. Accetto il risultato del campo anche se non meritavamo la sconfitta e forse non bisognava perdere».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.