Torna il “mercatino regionale francese”

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, l’Amministrazione Comunale di Rho ha deciso di riproporre uno “spaccato” di Francia nel centro cittadino a Piazza San Vittore

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, l’Amministrazione Comunale di Rho ha deciso di riproporre il “Mercatino Regionale Francese”, uno “spaccato” di Francia nel centro cittadino – Piazza San Vittore.
Anche nella nuova edizione dell’evento, previsto da giovedì 19 a domenica 22 c.m., gli avventori potranno curiosare tra le bancarelle, per acquistare prodotti francesi: dalle baguette e dai croissant appena sfornati ai famosi formaggi, dai biscotti agli apprezzati paté, dai vini alle marmellate.
Il “Mercatino” non sarà solo un’occasione per accontentare il palato, però: le realizzazioni artigianali della Provenza torneranno a rallegrare con profumi e colori la Piazza rhodense. I saponi creati ancora in modo tradizionale si accompagneranno ai tessuti tipici provenzali, permettendo agli estimatori di poter effettuare acquisti altrimenti impensabili senza muoversi dal proprio territorio.
Quest’anno la qualificata presenza dei prodotti d’oltralpe sarà arricchita arricchirà di un’offerta particolare: il Beaujolais Nouveau, il vino novello più famoso del mondo, che si degusta a partire dal terzo giovedì del mese di Novembre. Si tratta di una tradizione nata nel 1951, che oggi vanta una produzione annua di oltre 60 milioni di bottiglie. Questo vino novello è prodotto con un unico tipo di uva: il Gamay; il Beaujolais Nouveau si può abbinare con altri prodotti autunnali, come castagne e funghi, formaggi e marmellate, o in occasione di una merenda a base di affettati.
Come lo scorso anno, le bancarelle allestite saranno circa 20, su una superficie di 175 metri quadrati; nel complesso, dovrebbero essere presenti circa 80 commercianti francesi, che durante la prima edizione dell’evento si sono relazionati ai visitatori in modo immediato e affabile, rispondendo positivamente all’accoglienza loro riservata dalla Città di Rho.
Oltre alla qualità dei prodotti esposti e proposti in vendita, del resto, sono stati apprezzati l’organizzazione e la pulizia dei commercianti francesi, che sostengono tutte le spese relative alla manifestazione (il Comune di Rho si limita a garantire loro l’energia elettrica necessaria al funzionamento dei macchinari utilizzati), inclusa la tassa Tosap per occupazione di suolo pubblico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.