Tra le moto dell’Eicma spunta la vacanza in bici nel Varesotto

Il Varese Convention & Visitors Bureau ha partecipato all'edizione 2009 del salone internazionale del motociclo

varese turismo bicicletta Il Varese Convention & Visitors Bureau ha partecipato all’edizione 2009 dell’Eicma, il salone internazionale del motociclo che si è svolto dal 10 al 15 novembre scorso. Una vetrina importante che ha richiamato circa 450.000 visitatori. In particolare è aumentato il numero di visitatori stranieri (+30% rispetto all’edizione dello scorso anno). La Fiera ha raccolto inoltre operatori da 127 Paesi, con la partecipazione di 2000 giornalisti da tutto il mondo.
All’evento, il Varese Convention & Visitors Bureau, ha presenziato con uno spazio all’interno dello stand di Regione Lombardia. La partecipazione è nel segno della campagna di comunicazione del progetto Interreg Road to Wellness (www.roadtowellness.eu) , di cui il VCVB è soggetto capofila insieme all’Ente Turistico del Mendrisiotto e Basso Ceresio. Il progetto mira alla creazione entro maggio 2011 di una destinazione cicloturistica tra la provincia di Varese e il Basso Ceresio (sostanzialmente tra il Lago Maggiore e il Lago di Lugano), attraverso l’attivazione di una rete di bike sharing tra le strutture ricettive, utilizzando speciali bici a pedalata assistita, che agevolano il superamento dei dislivelli tipici del nostro territorio anche da parte di utenti non preparati fisicamente; in questo modo il progetto punta a garantire un’offerta dedicata soprattutto alle famiglie, che sono il segmento più in crescita per il mercato cicloturistico in Europa, in particolare nell’area del Centro-Europa (Germania) e Nord-Europa.
 
Durante EICMA, il Varese Convention & Visitors Bureau ha potuto promuovere lo stato di avanzamento del progetto, con l’obiettivo dichiarato di presentare una prima base di offerta dedicata per la prossima primavera 2010, per poter dimostrare la bontà dell’iniziativa e identificare gli eventuali punti di debolezza nella gestione dell’intero progetto da risolvere entro maggio 2011.
Il tema “cicloturismo” ha attratto numerosi visitatori allo stand, che sono stati ulteriormente incuriositi dalle caratteristiche specifiche di Road To Wellness. In particolare, gli aspetti che hanno destato maggiore interesse sono stati la scelta della bicicletta a pedalata assistita, la garanzia del trasporto bagagli da una struttura all’altra da parte degli stessi albergatori (nel caso di viaggi itineranti di più giorni), la possibilità di prenotare le strutture direttamente dal sito internet e la piattaforma web dei percorsi (grazie al supporto di TraceMyWorld) che permette di valutare la difficoltà e il grado di attrattività turistica dei vari percorsi, oltre che sfidare i propri amici in virtuali gare sul web.
 
Il progetto ha colpito l’interesse e la curiosità sia di abitanti della provincia di Varese presenti in Fiera, che non conoscevano l’iniziativa e sono rimasti piacevolmente colpiti sia dall’obiettivo che dalle tecnologie messe a disposizione da Road to Wellness, sia di altri visitatori, soprattutto di provincie vicine, che conoscono poco Varese e il suo territorio e che sarebbero ben predisposti a poterlo scoprire attraverso l’utilizzo della bicicletta. Allo stesso modo, Road to Wellness ha colpito sia chi cicloturista lo è già, soprattutto per la novità del trasporto bagagli garantito e per la completezza della piattaforma di TraceMyWorld, sia soprattutto chi è restio all’utilizzo della bicicletta per la propria vacanza, spaventato dalla fatica che comporta normalmente; in questo senso, è valutata come vincente la scelta di una bicicletta a pedalata assistita.
 
Forte di questo generale interesse dimostrato nei confronti di Road to Wellness (si veda ad esempio la forte richiesta di leaflet di presentazione, di cui sono stati distribuiti allo stand circa 2000 copie), il Varese Convention & Visitors Bureau si appresta quindi ora a presentare il Club di Prodotto che riunirà le strutture alberghiere ed extra-alberghiere in grado di garantire alcuni servizi minimi all’utente, in modo da riuscire a presentare un prodotto già a partire da maggio 2010, che possa essere venduto durante la stagione maggio-settembre, normalmente preferita dai cicloturisti. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.