Trent’anni di architettura a confronto con il Canton Ticino

Il corso si terrà nei prossimi tre mercoledì a partire da oggi 11 novembre alle ore 18 allo spazio ScopriCoop di via Daverio

“Dal movimento moderno all’architettura contemporanea. 30 anni di architettura a confronto in Provincia di Varese e nel Canton Ticino ”. E’ questo il titolo del corso, proposto dall’Auser e curato dall’architetto Benigno Cuccuru e dall’architetto Angelo Del Corso,  che si terrà  nei prossimi tre mercoledì, a partire da oggi 11 novembre (18, 25 novembre), alle ore 18 allo spazio ScopriCoop di via Daverio a Varese.
Si tratta di una sintesi della Storia dell’architettura riferita al Movimento moderno, in relazione a quelle tendenze che dalla seconda metà dell’800 fino al secolo scorso hanno caratterizzato l’affermarsi di una nuova pratica dell’Architettura. I temi trattati saranno suddivisi secondo una sequenza cronologica. Una prima parte che comprende: le origini e sviluppi del Movimento Moderno (arch. Benigno Cuccuru); la Rivoluzione Industriale quale matrice del Movimento; il primato della Scienza e della Tecnica; le scuole locali, in Europa e negli Stati Uniti; dal Razionalismo al Costruttivismo; Le vicende italiane. Dall’Ecclettismo alle odierne tendenze.
Una seconda parte che analizzerà l’eredità del Movimento Moderno in Provincia di Varese e nel Canton Ticino (arch. Angelo Del Corso): le architetture realizzate fino agli anni ’70; dagli anni ’80 ad oggi; opere e influenze di Aldo Rossi e Mario Botta; i nuovi caratteri delle trasformazioni urbane.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.