Tutela della Valle Maggia, la parola ai cittadini

Il Dipartimento del territorio ha aperto la procedura di consultazione popolare con lo scopo di proteggere le ricchezze paesaggistiche della zona

valle maggia, svizzera, canton ticinoUn commento per proteggere la Valle Maggia. È quanto chiederà il Dipartimento svizzero del territorio ai cittadini. Gli abitanti dei Comuni di Avegno-Gordevio, Cevio, Maggia e Tegna, nonché qualsiasi altra persona o ente che dimostri un interesse, può presentare osservazioni scritte sul documento, consultabile presso le Cancellerie comunali oppure sul sito: le consultazioni sono aperte da ieri 2 novembre fino al 2 dicembre 2009. Dopo la fase di deposito e la valutazione delle osservazioni pervenute, il Decreto di protezione verrà adottato dal Consiglio di Stato. Seguirà la pubblicazione con possibilità di ricorso al Tribunale amministrativo.

Il fondovalle della Valle Maggia costituisce un ambiente di straordinaria bellezza caratterizzato da contenuti naturalistici e paesaggistici di grande valore, grazie soprattutto alla dinamicità del fiume, che per lunghi tratti conserva ancora la capacità di esprimersi liberamente e di plasmare il territorio che lo circonda. Esso costituisce uno dei paesaggi alluvionali più importanti della Svizzera – riconosciuto anche in ambito internazionale – e figura nell’inventario federale delle Zone golenali d’importanza nazionale.

Il Decreto di protezione si prefigge di conservare gli elementi ecologici indispensabili all’esistenza della fauna e della flora tipiche dell’ambiente golenale, di favorire la dinamica naturale del regime delle acque e dei sedimenti, nonché di promuovere le attività umane di incidenza territoriale nel rispetto dei contenuti presenti, curando in particolare l’informazione e gli aspetti didattici. Il documento condensa le innumerevoli tematiche che gravitano attorno al fondovalle, fornendo indirizzi coordinati con i differenti processi che il Cantone e i Comuni stanno mettendo in atto sul territorio.

Per avere maggiori informazioni sulla Valle Maggia visita il sito di "Centro natura ValleMaggia"

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.