Ue:”l’Italia in moderata crescita nel 2010″

il Pil dopo aver chiuso il 2009 a quota -4,7% - salirà dello 0,7% nel 2010 e dell'1,4% nel 2011. Si tratta di previsioni in linea con quelle della zona euro. Il paese continuerà a pagare ''debolezze di vecchia data''

L’Italia tornerà a una “moderata crescita” nel 2010. Sono le previsione della Commissione Europea, secondo la quale il Pil dopo aver chiuso il 2009 a quota -4,7% – salirà dello 0,7% nel 2010 e dell’1,4% nel 2011. Si tratta di previsioni sostanzialmente in linea con quelle della zona euro (+0,7% nel 2010 e + 1,5% nel 2011). L’Italia avrà un deficit al 5,3% nel 2010 (come nel 2009) e al 5,1% nel 2011. Sempre secondo la Commissione l’Italia tornerà a crescere nel 2010 e 2011, ma la sua economia continuerà a pagare ”debolezze di vecchia data”: dalla scarsa produttività, al basso potenziale di crescita, al peso dell’elevatissimo debito pubblico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.