Una meta in extremis manda il Varese in paradiso

Al "Levi" i biancorossi consolidano la propria classifica battendo 12-7 la squadra di Leno. Mete di Bianchi e Gianmario Rossi che schiaccia il pallone decisivo a 2' dal termine

Dopo la sosta di due settimane del campionato di serie B, il Rugby Varese è di scena al Levi di Giubiano in una fredda e piovosa domenica di novembre. La Bassa Bresciana è come sempre squadra molto ostica da affrontare, in quanto fa della propria forza fisica sia in mischia sia nei trequarti un’arma pericolosa da contrastare, soprattutto considerando il terreno di gioco molto pesante.
La  nota positiva per il XV varesino è il recupero in extremis  di capitan Bianchi, anche se la lista di indisponibili è ancora folta: Ivan Maglia e Perego a mezzo servizio partono dalla panchina, Dubini, Capano e Scialabba sono ancora non arruolabili.
 
LA PARTITA - I biancorossi sono autori di un buon inizio di gara, tengono i bresciani nella loro metà campo grazie anche alla solita precisione al piede di Ferrara e a un’ottima organizzazione in touche: infatti proprio a seguito di una maul nei 22 metri avversari, Davincini apre l’ovale a Ferrara che impegna la difesa e sospende un pallone col contagiri per  l’accorrente Bianchi, il quale con grande tempismo segna la prima meta dell’incontro in mezzo ai pali, seguita dalla semplice trasformazione dell’apertura varesina. Subito 7-0 per i padroni di casa.
I bresciani però non sembrano accusare il colpo più di tanto anche grazie a un netto dominio in mischia chiusa, che rende tutto di gran lunga più difficile per la truppa di Borghetti e Tallarino.
Il match rimane dunque aperto, numerosi sono gli errori tattici e tecnici da ambo le parti e quando il XV di Leno entra nella metà campo di casa, è sempre molto pericoloso; Varese però difende bene sia la profondità sia i punti di incontro grazie agli innumerevoli placcaggi.
 
Nella ripresa il copione non cambia, non c’è predominio nè da una parte nè dall’altra: è una partita di trincea e a pagarne è sicuramente la spettacolarità perché sono numerosi gli avanti e le sanzioni da parte dell’arbitro per quanto concerne i punti di incontro.
Ma attorno al 50′, a seguito di una mischia chiusa a favore di Varese all’interno dei propri 22 metri, i biancoblù ospiti rubano l’ovale e riescono ad andare in meta per il 7-7 Il match per il XV di casa pare in salita anche a causa della temporanea inferiorità numerica dovuta all’ammonizione d Bianchi.
La partita sembra così volgere al pareggio ma, ancora una volta, Varese dimostra grande compattezza morale e fisica, si spinge con grande fatica nella zona calda del campo bresciano e a 2 minuti dal triplice fischio finale trova la giocata decisiva. A realizzarla sono i trequarti varesini che, con la loro velocità e abilità, segnano una meta di grande qualità grazie al solito Giammario Rossi che dopo aver ricevuto palla dal fratello Ermete, compie un’ impressionante accelerazione e schiaccia l’ovale nei pressi della bandierina.
E’ 12 a 7 e per Varese sono quattro punti fondamentali per il proseguo della stagione, che permettono ai biancorossi di affrontare le prossime partite con una maggiore consapevolezza dei propri mezzi e perchè no, anche maggiore tranquillità. A Giubiano c’è molta soddisfazione per la vittoria e per la conferma del quinto posto in classifica. Domenica prossima si andrà a Lumezzane, luogo di battglia in cui Varese non ha mai vinto.
 
Varese – Bassa Bresciana 12-7 (7-0)

Marcatori Varese: mete di  Bianchi e Rossi G., trasformazione di Ferrara

Varese: Catanese (Rossi E.), Rossi G., Taverna (Piazza), Campiglio, Bianchi, Ferrara, Davincini, Maccarelli, Contardi, Ermolli,Cortellari, Losa (Montalbetti), Macrì, Continisio, Pella (Maglia). All. Borghetti e Tallarino.

 
Altri risultati: cus Genova – Parabiago 31-17 / Alessandria – Biella 12-29 / Grande Milano – Capoterra 39-3 / Lecco – Lumezzane 20-5 / Ospitaletto – Sondrio 8-20.
 
Classifica: Genova 32; Capoterra 30, Grande Milano 29, Sondrio 28, Varese 17 , Biella 16, Lecco 14, Bassa Bresciana Leno 13, Parabiago 8, Lumezzane e Alesandria 7, Ospitaletto 5.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.