Varese pensa ai mondiali master

Premiazione di atleti e società provinciali che nel 2009 hanno dato lustro al remo di casa nostra. Dal punto di vista organizzativo, si pensa alla World Regatta Master 2013 e agli Europei Juniores del 2011

Una lunga serie di premiazioni e un’idea da tenere in considerazione per il futuro. La serata di gala del canottaggio varesino, svoltasi ieri (giovedì) a Varano Borghi, è stata un’occasione per riunire il mondo del remo provinciale, dare il giusto rilievo ai tanti atleti che in questa stagione 2009 hanno conquistato risultati a tutti i livelli.
L’idea però non riguarda il lato strettamente agonistico quanto quello organizzativo: l’opportunità di portare un nuovo evento internazionale sul lago di Varese potrebbe essere nel 2013, con l’allesitmento della World Regatta Master, Mondiale diviso in diverse categorie tra gli "over 27" e gli "over 80". Un evento che richiamerebbe sul nosto bacino centinaia di atleti provenienti da diversi continenti che potrebbe anche essere preceduto dagli Europei juniores 2011; manifestazioni che dal punto di vista organizzativo non fanno paura visto che numeri simili sono spesso gestiti dai club rivieraschi in occasione delle tante regate che si disputano qui. Sia la "Master" sia gli eventuali Europei junior sarebbero tappe intermedie verso quel sogno iridato che da anni si cova da queste parti ma che finora ha prodotto solo una prematura "chiamata alle armi" nel 2006, sfociata da successiva figuraccia in consiglio comunale.
Per ottenere l’assegnazione di questi appuntamenti appare però necessario un restyling dell’area della Schiranna, la più accreditata a ospitare il quartier generale. Anche per questo in prima fila, accanto al presidente della Provincia Dario Galli e a quello della Federazione Enrico Gandola, era seduto il presidente della Commissione bilancio della Camera, Giancarlo Giorgetti, colui che potrebbe davvero dare una svolta alla consueta scarsità di fondi. 
Intanto sul palco, accanto ai fenomeni Luini e Frattini e alle realtà emergenti come Sara Bertolasi, Andrea Lenzi e le varie Calabrese, Pozzan, Scapolo e Caraffini, sono salite le tante promesse maschili e femminili espresse dalle dieci società che operano sul territorio varesotto. Di tanti di loro sentiremo presto parlare ai livelli più alti.
In chiusura di serata è stato infine ricordato l’appuntamento con lo sport disabile di venerdì 27 novembre, quando il PalaWhirlpool ospiterà il gran gala degli atleti paralimpici. Come noto, il canottaggio è una delle discipline più seguite e importanti a livello disabile: nell’occasione sarà assegnato un premio dedicato alla memoria di Renzo Sambo, grande canottiero olimpionico che, prima di scomparire pochi mesi fa, era stato uno dei commissari tecnici della nazionale di Adaptive Rowing che ha la propria casa a Gavirate. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.