“Vie Sacre”, cinque concerti in città

É per domenica 20 novembre il primo appuntamento organizzato da Associazione IncontrArti da titolo "Violino Sacro", alla Chiesa S. Martino di Piazza Cacciatori delle Alpi

É per domenica 20 novembre il primo appuntamento di "Vie Sacre" progetto ideato e organizzato da Associazione IncontrArti che consiste in un percorso turistico culturale che attraverso un’ideale via sacra percorre durante l’Avvento le Chiese Storiche del Centro di Varese.
Il progetto ha l’obiettivo di valorizzare attraverso la musica, le bellezze architettoniche e paesaggistiche site nel nostro territorio.

Gli appuntamenti a Varese sono 5:

– Violino sacro
22 novembre – ore 16.00
Chiesa S.Martino – P.zza Cacciatori delle Alpi -Varese
Orchestra Camerata dei Laghi
Solisti della Camerata dei Laghi
Musiche di Vivaldi, Dragonetti

– Squilla la tromba
29 novembre – ore 16.00
Chiesa S.Giuseppe – Piazza S.Giuseppe – Varese
Orchestra Camerata dei Laghi
Tromba, Alessio Molinaro
Musiche di Torelli, Durante, Grossi, Tartini

– Il Flauto dolce
6 dicembre – ore 16.00
Chiesa S.Stefano – Via Parrocchiale 1 – Bizzozero Varese
Orchestra Camerata dei Laghi
Flauto dolce, Stefania Baj
Musiche di Albinoni,Vivaldi, Scarlatti, Galuppi

– Dum Refulget
13 dicembre – ore 16.00
Chiesa S.Giorgio – Via Biumi,12 Varese
Orchestra Camerata dei Laghi
Tenore, Vito Martino
Musiche di Caldara, Galuppi, Zelenka

– Concerti per la Notte di Natale
22 dicembre – ore 16.00
Chiesa S.Madonnina in Prato – Piazza della Madonnina ,Varese
Orchestra Camerata dei Laghi
Musiche di Corelli,Torelli,Manfredini

Tutti i concerti sono previsti la domenica pomeriggio potendo così coniugare la gita domenicale all’occasione di scoprire nuovi luoghi storici. In occasione di tutti i concerti , 15 minuti prima dell’esecuzione, una guida accompagnerà il pubblico in un accattivante percorso storico alla scoperta della meraviglia sacra che ospita l’evento.

Durante il concerto saranno proiettati i dipinti di Fratel Venzo “Il Gesuita Pittore”, il frate nel 1961 viene trasferito all’Aloisianum di Gallarate. Nella quiete delle campagne del Varesotto trova l’ambiente ideale per la sua ispirazione pittorica, per la meditazione e la preghiera. Seguono anni di intensa produzione artistica, con lusinghieri riconoscimenti della critica e numerose esposizioni in Italia ed all’estero.
Il 1° settembre 1989 si spegne a Gallarate, l’artista che, pur rimasto nell’ombra della sua vocazione contemplativa, si colloca tra i maggiori coloristi del Novecento italiano.

L’Orchestra Camerata dei Laghi, pietra miliare dell’Associazione, dopo il recentissimo successo allo scorso Meeting di Rimini dove si è esibita con il maestro Ennio Morricone, sarà interprete fissa in collaborazione con diversi solisti del territorio, degli eventi del festival.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.