“Vogliamo studiare in sicurezza”

Franceso Ilardo di Rifondazione Comunista commenta i disagi avvenuti questa mattina all'università dell'Insubria

Rifondazione Comunista commenta i disagi avvenuti questa mattina all’università dell’Insubria:

«Oggi – scrive da studente e componente del partito, Franceso Ilardo –  una perdita d’acqua ha causato il crollo di un pezzo di soffitto. Siamo alle solite: tutto normale? Aspettiamo il prossimo crollo? Io in questa Università ci studio, tutti i giorni. Entro, sto nelle aule, mi reco in segreteria, utilizzo insomma questa struttura pubblica. Posso avere il diritto, in questo Paese dei “miracoli” che avvengono solo dopo le tragedie, di frequentare l’Università senza che parti della stessa mi possano crollare addosso da un momento all’altro? Vogliamo, anzi pretendiamo, la messa in sicurezza della nostra Università».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.