Zappoli: “Legge regionale sull’acqua incostituzionale”

Il consigliere ha chiesto la convocazione urgente della Commissione Affari Generali del Comune di Varese

A seguito dell’approvazione, con voto di fiducia, del DL 135, che mette in discussione la possibilità di gestire i servizi pubblici ad opera degli Enti Locali e delle loro società e la contemporanea pubblicazione della sentenza della Corte Costituzionale che sancisce la incostituzionalità della norma regionale lombarda che impone la separazione dell’attività di gestione delle reti dall’attività di erogazione dei servizi, occorre che tutta la materia e le sue implicazioni gestionali (dall’ATO alle aziende coinvolte nel servizio idrico) sia oggetto di riflessione e di riconsiderazione, per rilanciare la battaglia per il controllo pubblico su un bene comune come é l’acqua.
Per questo ho chiesto la convocazione urgente della Commissione Affari Generali del Comune di Varese, al fine di capire, informare la collettività ed assumere gli orientamenti più opportuni a scongiurare un danno per la collettività.
La convocazione della Commissione potrà essere anche occasione per valutare eventuali effetti della nuova normativa anche su altri servizi pubblici.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.