Corteo di Sant’Antonio Abate, un successo di pubblico

Il corteo, giunto alla sua terza edizione, ripercorre le tappe più salienti della storia del borgo sorto attorno alla cappelletta di S. Antonio Abate, santo venerato a Saronno sin dal 1385

Un successo di pubblico per il corteo storico-religioso di S. Antonio Abate al Lazzaretto tenutosi oggi, domenica. Le condizioni meteo più clementi rispetto a ieri hanno concesso una tregua al corteo storico-religioso di S. Antonio Abate al Lazzaretto, che poco fa è sfilato lungo le strade di Saronno accolto da un folto numero di pubblico e curiosi. Il corteo, giunto alla sua terza edizione, ripercorre le tappe più salienti della storia del borgo sorto attorno alla cappelletta di S. Antonio Abate, venerato a Saronno sin dal 1385 e divenuto "Lazzaretto" in seguito alle diverse epidemie di peste che avevano funestato la zona e l’Italia intera.

Galleria fotografica

Corteo di sant'Antonio 4 di 4

Gran dame e signori, sbandieratori, calessi con nobili e carri con mobilia, malati e moribondi
accompagnati dallo scampanellìo dei monatti, monaci ed alti prelati, un boia e panificatori, contadine danzanti e bellicosi difensori del Duca Sforza, hanno sfilato lungo via San Giuseppe, Corso Italia, via San Cristoforo, sino a far poi ritorno alla semplice ed essenziale chiesetta, tanto ricca di storia e legata alle tradizioni del territorio. Domenica 17 gennaio vi sarà poi la cosiddetta "sagra", più legata alla religiosità del luogo: nella chiesetta di S. Antonio Abate verranno celebrate le Sante Messe alle ore sette, otto e nove; presso l’oratorio di S. G. Bosco avverrà la benedizione degli automezzi e, dopo il "corteo contadino" delle ore 15 vi sarà la benedizione degli animali da cortile e domestici. Anche in quell’occasione sarà possibile degustare i piatti della tradizione locale e, per l’intera giornata, saranno presenti bancarelle
con prodotti artigianali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Corteo di sant'Antonio 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.