Fini “in pasto” agli studenti dell’Insubria

Il presidente della Camera terrà una lezione aperta su "Informazione e politica": dal conflitto di interessi ai finanziamenti pubblici ai giornali, dal web alla privacy

gianfranco fini Che rapporto esiste in Italia tra politici e giornalisti? A quale "distanza" dovrebbero stare? È più importante il diritto di sapere dei cittadini o la privacy di chi eleggiamo? Sono solo alcune delle domande che saranno poste al presidente della Camera Gianfranco Fini che domani terrà una lezione aperta al pubblico all’università dell’Insubria, nell’aula magna di via Ravasi (ore 10). Il tema dell’incontro riguarda infatti "Informazione e politica" e come questi due mondi convivono nel nostro paese. La lezione, organizzata per gli studenti del corso di scienze della comunicazione, sarà moderata dal professor Marco Marsili, docente di teorie e tecniche del linguaggio giornalistico: «Un mondo che l’onorevole Fini, così come altri politici da Bocchino a Berlusconi, conoscono molto bene – spiega il docente -. Il presidente della Camera è stato il direttore del Secolo d’Italia del quale è proprietario. Una situazione che nel nostro paese non è anomala e che ci offre molti spunti per il dibattito. Sarà interessante discutere di conflitto di interesse, di come la vicinanza tra stampa e politica faccia spesso calare il livello del dibattito e anche dei finanziamenti pubblici ai giornali. Oggi tutto ciò ha una rilevanza enorme: pensiamo solo alla crisi dell’editoria e alla contrapposizione tra il mondo della carta e il web. Su internet, per fare un esempio, il finanziamento pubblico non esiste e in questo la concorrenza delle testate cartacee è quindi distorta. È quello che nella realtà ha portato alla proposta di inserire una tassa su internet per aiutare il mercato dell’editoria in crisi». Ma i veri protagonisti dell’incontro di domani saranno però gli studenti che potranno con le loro domande intervistare Fini. Ad accogliere l’onorevole Gianfranco Fini saranno inoltre il rettore dell’Università dell’Insubria, professor Renzo Dionigi, il professor Alberto Coen Porisini, preside della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali di Varese e il professor Claudio Bonvecchio, presidente del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 aprile 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.