Aggiornata la guida della Terra tra i due Laghi

Tutte le informazioni per godersi il paradiso incastonato tra Lago Maggiore e Lago d’Orta, grazie alla Provincia di Novara

La Provincia di Novara ha realizzato una nuova guida turistica. Si tratta della pubblicazione “La terra tra i due laghi”; aggiornata, con testo in italiano e in inglese e con una rinnovata veste grafica. Sono 24 le pagine in più rispetto alla precedente edizione, con tante informazioni e una cartografia fedele per rendere più accogliente un territorio tutto da scoprire: quello compreso tra il Lago Maggiore e il Lago d’Orta e che l’assessore provinciale al Turismo, Luca Bona definisce “il cuore del Novarese”. La guida è stata realizzata sulla base delle informazioni fornite dall’Atl di Novara, dal Distretto Turistico dei Laghi e da tutti i Comuni interessati, che hanno dato le indicazioni necessarie per confezionare un prodotto completo, dettagliato e prezioso per chiunque; turisti e cittadini. “Ringrazio sentitamente lo storico Calo Manni per la sua preziosa collaborazione, oltre a Regione Piemonte per aver compreso l’importanza di sostenere un progetto di queste dimensioni”, aggiunge l’assessore competente.

Armeno, Ameno, Arona, Bolzano Novarese, Colazza, Gozzano, Invorio, Lesa, Massino Visconti, Meina, Miasino, Nebbiuno, Orta San Giulio, Pettenasco e Pisano. Queste le località “raccontate” nell’opuscolo in distribuzione presso tutti gli uffici turistici provinciali, i Municipi coinvolti e disponibile online sul portale della Provincia, nonché sui siti internet delle Agenzie di promozione turistica locale.
“Un paradiso a portata di mano – commenta Bona – grazie a una fitta rete di sentieri costellata da antiche testimonianze. Le vie dei pascoli, del commercio tracciate da un popolo che ha saputo nella storia modellare l’ambiente in modo saggio e rispettoso”. Un vademecum arricchito da cenni storici e dati tecnici sulla morfologia del territorio; dai monti ai laghi, dai fiumi ai giardini. Con tanto di descrizione della flora e della fauna. Scorci indimenticabili che fanno riassaporare il naturale rapporto tra uomo e territorio e risaltano le eccellenze locali; dai sapori tipici alla floricoltura. E ancora cascine, musei, fontane, palazzi, alpeggi e ville straordinarie inserite in contesti fiabeschi. “Una passeggiata a piedi, a cavallo o in bici – suggerisce l’assessore – dona benessere allo spirito; alla scoperta di una natura intatta, dei massi coppellati testimoni di un’antichissima storia e dei molti paesi che con la propria offerta culturale, sportiva ed eno-gastronomica rendono ancora più accoglienti le nostre colline tra i laghi”.
Particolare attenzione è stata dedicata al turismo devozionale, un settore in costante crescita e che vede proprio in questa terra uno scrigno impagabile ricco di santuari, oratori, conventi, chiese parrocchiali e cappelle con affreschi ottimamente conservati. Un territorio che può vantare anche un Sacro Monte come quello di Orta; affacciato sullo specchio del Cusio e tutelato dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità.
Non mancano, infine, le informazioni sulle strutture ricettive: Hotel, residence, case vacanze, affittacamere, ristoranti, agriturismo, bed&breakfast e campeggi.
“Questa pubblicazione – conclude Bona – la considero come una sorta di regalo per le vacanze anche per tutti i novaresi, che invito a scoprire i tesori nascosti della nostra provincia trascorrendo almeno una giornata fuori porta in una località qualsiasi del Novarese che ancora non conoscono”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.