Aiuto, ci hanno abbattuto i Pianeti! Vandali contro l’astrovia della ciclabile

Risistemati a tempo di record dalla pro Loco d'Azzate alcuni dei pianeti abbattuti e rovinati nella notte tra domenica e lunedì. Ma per rimettere in ordine quel tratto hanno collaborato anche gli utenti

astrovia pista ciclabileLa segnalazione è arrivata alla redazione, come spesso accade, via email: “Nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 il tratto di pista ciclabile tra Buguggiate ed Azzate è stato ‘visitato ‘ da vandali che hanno sparso il contenuto dei cestini della spazzatura sulla ciclabile, ma cosa ancor più grave hanno distrutto i cartelli informativi sui pianeti del sistema solare”.

Galleria fotografica

I vandali all'astrovia 4 di 8

Dopo un giorno sulla ciclabile rimanevano solo alcuni segni dei "pianeti rovinati" dell’astrovia,già stati risistemati da alcuniil cartello divelto volonterosi: rimaneva, sul legno che regge il cartello della serie che abbellisce quel posto, solo il segno del “rappezzo” al cartello indicatore di Marte. Peggio è andata invece ad un cartello più generico, che giace ancora divelto – verso il lago, e non verso strada come era di solito – all’altezza del Philly’s.

«C’erano anche molti sacchi di spazzatura, buttata dai cestini nelle rogge o per strada» spiega uno dei molti utenti della ciclabile del lago di Varese, in questi giorni vera e propria meta di vacanze alternative per i varesini e i varesotti a casa a Ferragosto.
Chi ci parla sta raccogliendo sacchi di plastica dai corsi d’acqua, ultimi resti di un disastro vandalico riparato dagli stessi varesini, con solerzia e amore per il luogo: con il risultato che ora è a posto quasi tutto, grazie a loro. «Però lo scriva, che la mamma dei cretini è sempre incinta».

A rimettere a posto la devastazione ci hanno pensato, almeno provvisoriamente, i volontari della pro loco di Azzate: «Sono passato ieri sera (9 agosto, ndr) e mi sono accorto che i primi sei pianeti erano tutti quanti spostati o girati: così ho chiamato alcuni amici della pro loco e loro hanno pensato a rimetterli a posto – a parlare è Nicola Tucci, presidente della Pro Loco – Erano girati tutti i basamenti, tranne quello di Marte che evidentemente era più solido degli altri. Lì per rovinarlo hanno dovuto rompere il legno».

I pianeti danneggiati e riparati sono quelli più vicini al Sole, all’inizio di quella parte della ciclabile che parte dal Tigros di Buguggiate.  Pianeti che sono, poi, anche quelli più vicini tra loro. E per un ben preciso motivo: forse non tutti sanno infatti che quei pianeti, collocati lì dalla Pro Loco in collaborazione con la Provincia e la Camera di Commercio di Varese, oltre che di altri illustri sponsor, sono distanziati rispetto al sole secondo una precisa proporzione in scala: con il risultato che Giove, Terra, Venere e Marte sono a pochi passi dal Sole, nel territorio di Buguggiate. Mentre Plutone, sulla ciclabile, sta in comune di Galliate Lombardo, sei chilometri più in là, all’altezza dell’agriturismo sul lago.

«Purtroppo, certi vandalismi sono effetto della noia e del bere. Ragazzate, il cui elemento più fastidioso è che quella è una iniziativa di tutti – Precisa Tucci – E non è nemmeno, purtroppo, la prima volta: nell’ottobre del 2008, a poche ore dall’inaugurazione con Salvatore Furia presente, avevano già tolto il cartellone di Saturno». Ora a vegliare, però ci sono gli utenti: che hanno dimostrato, con le segnalazioni e l’attività personale, di sapersi prendere cura di una bella iniziativa fatta per loro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 agosto 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I vandali all'astrovia 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.