Altro furto di rame, due arresti

I militari hanno fermato l'auto su cui erano stipate lastre di rame per un quintale

Arresto all’alba dei carabinieri della compagnia di Varese. Nelle maglie dei controlli estivi dei carabinieri, intensificati con un gran numero di uomini e mezzi per via dell’estate, sono finiti due uomini di 41 e 42 anni con l’accusa di furto di rame. Il duetto è stato pizzicato nei rpessi del cimitero di Brunello, piccolo centro a una decina di chilometri da Varese, con circa un quintale di rame stipato nell’auto e probabile provento del furto avvenuto nel vicino cimitero.
Il materiale consiste in lastre del prezioso metallo.
La refurtiva, interamente recuperata, è già stata restituita, mentre i due arrestati si trovano presso il carcere di Varese e dovranno rispondere dell’accusa di “furto aggravato”. Nel frattempo gli investigatori indagano per verificare il loro eventuale coinvolgimento negli altri episodi analoghi che hanno interessato la Provincia.
Il risultato odierno si aggiunge all’operazione condotta lo scorso fine settimana dai Carabinieri di Gallarate, quando i Carabinieri della locale Compagnia, a conclusione di una complessa attività di indagine, hanno denunciato in stato di libertà 5 cittadini rumeni responsabili di numerosi furti di rame e materiali ferrosi in genere, per un totale di oltre 60 quintali di materiale asportato nel tempo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.