Ciclabile sotto i riflettori. E non è più la stessa

I lettori ci accusano di aver parlato dei gamberi della Louisiana e di aver così fatto conoscere la pista attorno al Lago anche a chi non conosceva. Vandali e pescatori abusivi sono calati in massa...Ma non sarà il momento di "ripensare" alla ciclabile? Rispondete al nostro sondaggio

CICLABILE DI VARESE"Ma perchè la pista ciclabile viene utilizzata da così pochi ciclisti? Quelli con la bici da corsa la snobbano alla grande e intasano le strade intorno al lago. Voi cosa ne pensate?" Andrea Barbieri.

"Quanta tristezza in questa vicenda! Sono cresciuto sulle sponde del lago e spesso ho portato i miei bimbi sulla pista ciclabile; quante volte abbiamo ammirato i gamberi! Non credo potremo più farlo grazie ai novelli "Indiana Jones della domenica"! Dubito anche che orde di concittadini "affamati" possano aiutare un ecosistema già tanto alterato a riprendersi. Cari amici di VareseNews, penso proprio abbiate sbagliato a "dare in pasto" i gamberi all’opinione pubblica!" Riccardo Lucchina.

Questi sono solo due degli interventi arrivati in redazione dopo la "buriana" dei gamberi della Louisiana.  Il problema è reale. Prima considerazione: la ciclabile non è più una ciclabile. Mai come quest’anno è stata frequentata da pedoni, famiglie con bambini, anziani e cultori del jogging. I ciclisti sono "penalizzati", costretti a fare gimkane tra bambini, cani e passeggini. D’altra parte i pedoni devono saltare a destra e sinistra per evitare di scontrarsi con ciclisti da "giro d’Italia".

L’altro aspetto, legato al primo, riguarda il fatto che la gente insieme ai gamberi della Louisiana abbia scoperto la natura che sta intorno alla ciclabile: molte persone che si sono date alla caccia del gambero hanno infatti "sconfinato" nel sottobosco e l’invasione ha causato anche qualche piccolo danno ambientale.  Ma perché solo alcuni dovrebbero frequentare i luoghi ameni della nostra Provincia (le proteste erano piovute anche quando abbiamo chiesto ai lettori di segnalare le spiagge più belle della nostra zona….) e ai più dovrebbero essere preclusi? Di chi sono i luoghi belli ed accessibili di Varese? Solo di chi "merita"?

E per finire: è forse ora di ripensare questa ciclabile, o ciclopedonale, che tanto ciclabile non è più? Come la vorreste?  Rispondete al nostro sondaggio, o usate i soliti mezzi (commenti e lettere) per tratteggiare la nuova identità della "Ciclabile".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.