Cinque denunce per immigrazione irregolare

Nei guai un italiano di 57 anni e quattro clandestini

Nella giornata dello scorso 3 agosto personale della Digos della Questura di Varese ha denunciato un cittadino italiano e tre cittadini egiziani e una cittadina ucraina per reati inerenti al favoreggiamento della permanenza di cittadini stranieri clandestini sul territorio nazionale a scopo di lucro.
Gli uomini della Squadra Investigativa della Digos nell’ambito della continua attività di monitoraggio e di controllo, soprattutto in ordine alla normativa sull’emersione del lavoro irregolare, ha denunciato M.S., un cittadino italiano di 57 anni, titolare di un impresa edile a Cardano al Campo la cui attività dichiarata al fisco produce un reddito annuo che non permette neanche la sopravvivenza dello stesso titolare.
Infatti M.S., per procurarsi del reddito si adoperava favorendo la permanenza illegale sul territorio nazionale di cittadini stranieri.
In questo caso, le persone coinvolte dalla falsa documentazione fornita dal cittadino italiano M.S., sono tre cittadini egiziani ed una cittadina ucraina, che hanno ottenuto dal falso datore di lavoro la pratica per la loro regolarizzazione sul territorio nazionale.
I tre cittadini egiziani e la cittadina ucraina, avevano poi dichiarato all’ Ufficio Immigrazione della Questura e allo Sportello Unico della Prefettura di Varese di essere lavoratori domestici alle dipendenze del suddetto italiano, al fine di farsi rilasciare un permesso di soggiorno senza essere in possesso dei prescritti requisiti.
Gli uomini della Sezione Investigativa della Digos, hanno denunciato il cittadino italiano all’Autorità Giudiziaria per favoreggiamento della permanenza di cittadini stranieri clandestini sul territorio nazionale e i quattro cittadini stranieri per aver tratto un ingiusto profitto dalla condizione di illegalità.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.