Con un mazzo di carote Nonna Olga ora pensa anche ai cavalli

Al Gran Premio città di Varese che si è svolto all'ippodromo delle Bettole, la paladina dei gatti ha avuto un pensiero speciale anche per gli speciali corridori. Che apprezzano bouquet diversi dal normale

Un bouquet di carote per il cavallo premiato da Nonna OlgaIl 28 agosto, serata del Gran Premio Città di Varese, nella zona riservata ai Proprietari si è tenuta una simpatica premiazione: Nonna Olga e Livia Soriente, cuore e mente della neonata onlus "i Gatti di Nonna Olga" hanno consegnato la coppa del primo classificato nelle mani dell’amazzone Veronica Grasso Caprioli e un magnifico, insolito bouquet di carote in quelle di Bonate, il cavallo vincente. «Nessuno pensa mai al cavallo, ma in realtà è lui il protagonista di una vittoria»
E per la prima volta ci hanno pensato loro, istituendo la prima edizione del Trofeo "I Gatti di Nonna Olga" legato al Premio Prof. Camillo Tinozzi.

«Vogliamo farci conoscere, è importante che a Varese si sappia che la nostra associazione è presente, è inserita nel tessuto sociale e culturale a 360°. Crediamo che il successo di una onlus animalista passi anche attraverso le contaminazioni che la portano fuori dai contesti ristretti che di solito le caratterizzano». Questa l’idea del Presidente, Livia Soriente.

E per successo Nonna Olga & C. intendono riuscire finalmente a portare il dialogo con le istituzioni sul terreno del fare e trovare insieme una soluzione per realizzare il rifugio temporaneo per i gatti in emergenza. «Siamo sicuri che lavorando insieme al Comune arriveremo ad una conclusione felice e tutti questi anni di attesa, lavoro e sacrifici troveranno uno sbocco che accontenterà noi, i nostri sostenitori che con tenacia non ci abbandonano mai e la Città». Questo il pensiero del VicePresidente, l’avvocato Stefano Cenacchi che generosamente ha deciso di dedicare parte del suo tempo all’Associazione. Intanto, aspettando il rifugio, il lavoro non manca. «Siamo impegnati soprattutto su due fronti: il tesseramento all’associazione- e in generale la raccolta fondi- e l’aiuto concreto quotidiano a chi ci chiama con emergenze di ogni tipo: gatti trovati feriti lungo le strade, gatte di nessuno con cucciolate da affidare, gatti adulti abbandonati da chi va in ferie, da chi si ritira in casa di riposo, da chi cambia casa…insomma, il dramma silenzioso di tanti animali che non arrivano alle cronache e di cui nessuno se non le associazioni di volontari si occupa».

Chi volesse sostenere l’associazione potrà associarsi acquistando la tessera e contattando Livia Soriente su Facebook ("I Gatti di Nonna Olga") oppure scrivendo una mail a: unrifugioxigatti@hotmail.com

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.