Cos’è e come si ottiene la tessera del tifoso

E' uno strumento di fidelizzazione adottato dalle società di calcio e viene rilasciata dopo il nulla osta della Questura. E' quindi anche un sistema per tenere sotto controllo gli ultras più agguerriti

Scontri per la “tessera del tifoso”. Ma che cos’è questa tessera, come la si ottiene e a che cosa serve?
Sul sito del Ministero dell’Interno tutte le risposte che cercheremo di sintetizzarvi.
Prima di tutto un’informazione pratica: sabato, alla partita Varese-Atalanta, ci si potrà presentare ai cancelli anche con il foglio rilasciato al momento della sottoscrizione della tessera e dell’abbonamento.

La tessera del tifoso è uno strumento di “fidelizzazione” adottato dalla società di calcio e può essere richiesta ad ogni Società di calcio di serie A, B e Lega Pro.
Per ottenerla, occorre:

1.compilare e sottoscrivere i moduli standard indirizzati alla Società sportiva del programma, previa esibizione o comunicazione degli estremi di un valido documento d’identità ;
2.impegnarsi a rispettare le regole del “codice etico” sottoscrivendo un apposito documento dal contenuto standardizzato predisposto dalle Leghe/FIGC/CONI o dalle singole Società sportive.
3.sottoscrivere l’espressa accettazione del diritto insindacabile delle Società sportive di invalidare la “Tessera del Tifoso” e gli eventuali privilegi ad essa connessi in caso violazione delle regole del “codice etico”, allegato al modulo, nonché del regolamento d’uso degli impianti sportivi.

Il progetto lanciato dall’Osservatorio Nazionale delle Manifestazioni Sportive si pone l’obiettivo di creare la categoria dei “tifosi ufficiali”.

La tessera, rilasciata dalla società sportiva previo “nulla osta” della Questura competente che comunica l’eventuale presenza di motivi ostativi (Daspo in corso- acronimo di Divieto di Accedere alle manifestazioni Sportive – e condanne per reati da stadio negli ultimi 5 anni), fidelizza il rapporto tra tifoso e società stessa.

I tifosi non interessati ad OTTENERE la Tessera potranno comunque seguire la propria squadra anche in trasferta acquistando regolare biglietto di settori diversi da quello degli ospiti ma potranno essere soggetti alle limitazioni imposte dalle Autorità di Sicurezza.

CHE COSA POTREBBE ACCADERE

Il rischio è che le curve siano sempre più regno di «cani sciolti», che compreranno, volta per volta, il biglietto e che magari viaggeranno in maniera anonima e incontrollata mentre una volta si sapeva da dove partivano, si attendeva l’arrivo dei pullman e li si scortava. Ma, se come è accaduto in passato già per partite in cui il settore ospiti era chiuso, i tifosi ospiti comprassero i biglietti di un altro settore, sarebbe un grossissimo problema. La gestione sarebbe incontrollata.

La soluzione potrebbe venire dalla Questura che potrebbe consentire l’acquisto dei biglietti solo ai residenti nella Provincia di Varese. Ma si attendono comunicazioni ufficiali in merito a quest’ultima ipotesi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.