Due attentati in Afghanistan, muoiono sette soldati

Solo in questi ultimi tre giorni, infatti, sono stati quattordici i militari statunitensi uccisi in azione. Diventa così sempre più salato il prezzo umano che gli Usa stanno pagando nella loro missione

Ancora soldati morti, ancora in Afghanistan. Ad essere colpiti sono stati i reparti americani: sette statunitensi sono rimasti uccisi in due attentati, sempre realizzati nascondendo degli ordigni ai bordi della strada.
Lo ha annunciato l’Isaf (Forza internazionale di assistenza alla sicurezza), la missione a guida Nato in Afghanistan.
Diventa così sempre più salato il prezzo umano che gli Usa stanno pagando nella loro missione in Afghanistan. Dopo due mesi tremendi come quelli di giugno e luglio (sia per numero di vittime per le forze militari statunitensi sia per quelle delle forze internazionali), anche quest’ultima parte di agosto sta confermando quanto sia cruenta la lotta senza quartiere portava avanti dai ribelli. Solo in questi ultimi tre giorni, infatti, sono stati quattordici i militari statunitensi uccisi in azione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.