Estate sicura per i carabinieri: da giugno 200 arresti

Proseguono i controlli dei carabinieri sulle strade della provincia, anche con l’applicazione delle norme entrate in vigore con il nuovo codice della strada

Prosegue l’operazione “Estate 2010” con controlli serrati da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Varese che ormai da settimane hanno intensificato la vigilanza soprattutto nella zona dei Laghi e per i primi rientri in città.
Circa 200 gli arresti operati dai Carabinieri di Varese dal primo di giugno e  1500 le persone individuate quali autori di reato.  
Con il contributo dei Reparti Speciali dell’Arma, NAS di Milano, NOE di Milano, Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Varese, del Nucleo Elicotteri di Orio al Serio, unità cinofile dei nuclei di Casatenovo (LC) e Orio al Serio (BG), sono stati effettuati numerosi controlli e verifiche nei settori di specifica competenza.
Il NAS, il NOE e il NIL hanno affiancato i militari del Comando Provinciale in una serie di attività ispettive a cantieri edili, agli esercizi pubblici, nelle strutture alberghiere, di ristorazione ecc., verificando in particolare le condizioni igienico-sanitarie e il rispetto della normativa ambientale e a tutela dei lavoratori e dei consumatori.
 
La task-force è costituita anche dai militari del Reparto Operativo  che hanno garantito una specifica attività di vigilanza anche a tutela delle persone sole, in particolare degli anziani, e hanno intensificato i controlli alle persone di interesse operativo; e anche nella giornata di ieri non sono mancati risultati di rilievo.
Nelle principali località turistiche, del Lago Maggiore e di Lugano in particolare, proseguono le attività dedicate alla attuazione dei “Patti per la Sicurezza delle aree del Lago Maggiore e di Lugano”, con l’effettuazione di servizi coordinati di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati predatori in genere, all’incidentalità stradale e allo spaccio di stupefacenti.
A Casciago e Cuveglio, le attività condotte unitamente al NIL hanno portato alla sospensione dell’attività imprenditoriale per impiego di manodopera “in nero” ai danni di un ristorante cinese e di un agriturismo, all’interno dei quali sono stati trovati complessivamente 5 lavoratori “in nero”. Nella circostanza sono state elevate sanzioni amministrative per un importo totale pari ad euro 32150; recuperati contributi evasi per un importo totale pari ad euro 4.300.
 
E’ proseguita l’azione di contrasto allo spaccio di stupefacenti nei locali della “movida” giovanile: complessivamente nella giornata di ieri sono state 2 le persone denunciate per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e 5 quelle segnalate quali assuntori, con il sequestro di 5 gr. di cocaina e 15 gr. di hashish e 2 piante di marijuana.
Numerosi ed intensi i controlli alla circolazione stradale, in esecuzione anche delle nuove norme del Codice della Strada appena entrate in vigore: i molteplici posti di blocco e di controllo, eseguiti anche con l’ausilio di un elicottero dell’Elinucleo di Orio al Serio, hanno consentito di denunciare complessivamente 5 persone per guida in stato di ebbrezza alcoolica, con il sequestro di 1 autoveicolo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.