Ferragosto, sicurezza stradale più stretta che mai

Con il nuovo giro di vite al Codice dell Strada multe pesantissime anche per chi assume minime quantità di alcool: conducente avvisato, mezzo salvato. I carabinieri potenziano le pattuglie sulle strade

Da ieri è entrata definitivamente in vigore la Legge nr. 120/2010 recante “Disposizioni in materia di sicurezza stradale” che ha lo scopo di introdurre misure volte a migliorare la sicurezza della circolazione stradale, soprattutto attraverso l’aggravamento delle sanzioni per violazioni delle norme del Codice della Strada.

Ultimamente le strade della Provincia di Varese, come raccontano i fatti di cronaca, sono state protagoniste di funesti episodi legati all’alta velocità ed a una condotta di guida imprudente che hanno causato numerosi incidenti stradali, alcuni dei quali hanno avuto un tragico epilogo. I Carabinieri del Comando Provinciale di Varese, già istituzionalmente impegnati nel controllo alla circolazione stradale, da ieri e per tutto il fine settimana hanno implementato i dispositivi di controllo del territorio nell’ambito di una campagna di prevenzione e contrasto delle condotte di guida imprudenti, attraverso l’ impiego dei Comandi Stazione e del Nucleo Radiomobile della Compagnia.

La nuova Legge ha apportato significative modifiche all’art. 186 del Codice della Strada (guida in stato di ebbrezza alcolica) ed ha introdotto una nuova fattispecie che punisce chi guida dopo aver assunto bevande alcoliche (art. 186 bis) da parte di alcune categorie di conducenti più esposte a rischio di incidente, quali giovani di età inferiore a 21 anni, neopatentati nei primi tre anni dal conseguimento della patente B, conducenti di professione abilitati al trasporto di persone, conducenti di mezzi pesanti. Di assoluta novità è l’introduzione di un illecito amministrativo per coloro che, dopo aver ingerito bevande alcoliche, presentino un tasso alcol emico compreso tra 0,0 e 0,5 g/l : tale violazione comporta l’applicazione della sanzione pecuniaria da 155 a 624 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente; la somma è raddoppiata qualora il conducente abbia provocato un incidente stradale.
Solo negli ultimi 2 giorni i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Varese hanno elevato 12 contravvenzioni (per un totale di 2.623,00 euro), ritirato 4 patenti e sequestrato un veicolo per mancanza della prevista copertura assicurativa; 30 i punti sottratti dalle patenti. Nel corso dei controlli da giovedì a sabato notte sono state identificate 235 persone e fermati oltre 130 mezzi.
Nel corso del fine settimana, accanto ai Reparti territoriali della Provincia, entreranno in azione anche i Carabinieri del N.I.L. di Varese (Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro), che nell’ambito di una programmata attività di controllo degli esercizi pubblici, sono chiamati a combattere il fenomeno del “lavoro nero”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.