Il primo gazzettino padano senza Furia

L'edizione di questa mattina è stata la prima definitivamente "Orfana" del professore. Ma non è stata la prima senza di lui: colloquio con Paolo Valisa del Centro Geofisico Prealpino, la "voce" del Gazzettino di oggi

Il primo gazzettino padano senza Furia”: a scriverlo, nel suo stato di facebook, è il giornalista Andrea Riscassi, che oltre ad essere un inviato Rai tra i più “quotati” – Ha seguito le guerre balcaniche e le rivoluzioni democratiche nei paesi ex sovietici, vedendo decine di campagne elettorali, da Monza a Minsk – e autore di libri impegnati (è suo "Anna è viva", la storia della giornalista russa Anna Politovskaja) era anche uno dei tanti fan del Professore, a cui ha dedicato anche due post sul suo blog. E, oggi 16 agosto 2010, lo stato della sua prima mattina rispecchiava un sentimento che ha accomunato migliaia di ascoltatori, "orfani" del professore .

Paolo ValisaAd avere la grande responsabilità di sostituirlo in un ruolo che l’aveva reso amatissimo e in questa giornata così simbolica è stato il dottor Paolo Valisa, da molto tempo collaboratore del Centro geofisico: «Ci è capitato di sostituirlo già l’anno scorso, quando è stato lontano dal Gazzettino per tre mesi. Ci alternavamo Io, Camilla Galli e Angelo Stanzione. Adesso però è diverso: un conto è essere un sostituto temporaneo, e un conto è farlo il più possbile stabilmente… Cercheremo di farlo al meglio».

“Farlo al meglio" significa: «Cercare di continuare nel solco del professore, cioè essere il più possibile divulgatori. Non potremo fare la stessa cosa: il professore aveva un’ampia cultura e poteva entrare nei particolari, ma possiamo sempre  partire nel suo solco. Poi, pian piano ciascuno troverà un proprio modo o stile per dare un tocco personale. Ma non sarà ora: per il momento sarebbe ancora fuori luogo».

Valisa e gli altri collaboratori sentono, in questa nuova responsabilità «Più che emozione, impegno. Non c’è infatti la sensazione della “prima volta”, perchè collaboriamo tutti già da tempo non solo con il Gazzettino Padano ma anche con altre radio: da radio Popolare a radio Padania, da  Azzurra radio di Novara a Punto radio, da Radio News a radio Missione Francescana».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.