Itis Newton si apre il cantiere: un’opera da 6 milioni e mezzo

All'inizio dell'anno scolastico partono i lavori per realizzare Un campo sportivo polifunzionale, l'impianto fotovoltaico e l'adeguamento normativo e funzionale

È tutto pronto per aprire il mega cantiere all’Itis/Ipsia Newton di Varese che prevede, oltre all’adeguamento normativo e funzionale, anche la creazione di un campo sportivo polifunzionale e di un impianto fotovoltaico.
I lavori programmati e finanziati da Villa Recalcati partiranno con l’inizio del nuovo anno scolastico 2010 – 2011 e daranno alla scuola di via Zucchi una rinnovata e più accattivante veste.
La cifra stanziata dall’amministrazione provinciale è di 6 milioni e 600 mila euro e contempla la rimozione e bonifica della copertura in amianto e l’istallazione di un impianto fotovoltaico da 365 chilowattora. Sono previsti anche: rifacimento delle facciate, sostituzione serramenti, riqualificazione della zona interna con realizzazione di un campo sportivo polivalente e un’area verde, adeguamento degli impianti elettrici e rifacimento degli impianti di sicurezza antincendio con il posizionamento di un serbatoio di accumulo acqua, creazione di una nuova zona segreteria e di locali destinati al ristoro di alunni e personale docente.
La ridistribuzione funzionale degli spazi interni consentirà di raggruppare su un unico piano gli uffici amministrativi.
La struttura sportiva, che verrà realizzata all’interno del cortile, misurerà 19 X 32 metri e potrà essere utilizzata per la pratica di basket e pallavolo.
«L’attenzione nei confronti delle necessità del Newton non è mai venuta a mancare – ha dichiarato l’Assessore all’Edilizia scolastica Gianfranco Bottini – e lo dimostrano gli interventi fatti in tutti questi anni da parte dell’amministrazione provinciale. Ora però, dopo una serie di interventi utili a risolvere le emergenze, abbiamo programmato un investimento importante destinato ad aumentare la qualità strutturale di un istituto tra i più rinomati della nostra provincia. Con il cantiere, prossimo all’apertura, andremo a realizzare opere che ci consentiranno di avere una struttura moderna e funzionale per lo svolgimento della didattica».
Inoltre l’Assessore Bottini ha voluto sottolineare l’importanza dell’impianto fotovoltaico, opera che si inserisce nella politica di utilizzo di energia da fonti rinnovabili portata avanti da Villa Recalcati e che è ormai entrata nella fase operativa. La metodologia utilizzata prevede una serie di impianti realizzati da
Provincia di Varese, un parte di impianti realizzati con le cessione del diritto di superficie e una serie di impianti realizzati e gestiti dalla Esco, società che prevede la partecipazione dell’Ente pubblico. L’istallazione degli impianti fotovoltaici si innesta così su un processo, già avviato e rodato ormai da anni, che prevede interventi di riqualificazione e miglioramento strutturale del nostro patrimonio scolastico».
Oltre al cantiere di via Zucchi, con il nuovo anno scolastico partiranno anche una serie di lavori all’Isis Daverio di Varese. La programmazione degli interventi di manutenzione straordinaria prevedono la sostituzione delle coperture e la bonifica amianto, la realizzazione di un impianto fotovoltaico di 40 chilowttora e la sostituzione dei serramenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.