La carica dei centoventi

Sono tante le persone che Marco Giovannelli ha incontrato in questi trenta giorni di viaggio in vespa lungo le coste italiane

Più di cento persone incontrate in un mese. Alcuni solo per qualche momento, con altri invece è scattata qualche lunga chiacchierata. È il bilancio dei "personaggi" conosciuti da Marco Giovannelli in un mese in giro in vespa per le coste italiane.
Ad avventura finita, ecco come il direttore ripensa a tutti gli incontri avvenuti.

Galleria fotografica

In vespa - Personaggi per l'Italia 3 4 di 33

«Gli ultimi li ho incontrati a Trieste. Erano in giro per il centro a far baldoria in attesa della finalissima di una partita di mini basket. Il viaggio è fatto di luoghi, persone, storie, memorie che mi hanno fatto vivere emozioni sempre diverse. Come diversi sono stati i protagonisti degli incontri. Per lo più gente comune. mai intervistata in vita loro. Maestre, cuochi, pescatori, operai, ex calciatori, scrittori, giornalisti, assistenti sociali, impiegati, albergatori, addetti ai controlli di vario genere, artisti, professori, bibliotecarie, gestori di locali, amministratori, politici e dimenticherò qualcosa ancora. La più giovane, Nicole di 18 anni, l’ho incontrata a Capalbio; il più anziano, Mario di 90 anni, è il fondatore del “muretto” di Alassio.
Non ho mai cercato personaggi famosi. Lella Costa, Claudio Petruccioli, Gianni Rivera, Domenico De Masi ed Ermete Realacci sono stati incontri fortuiti. I due sindaci hanno invece delle ragioni Fausto Molinari amministra Airole che è il paese con il maggior numero di stranieri in Italia e Angelo Vassallo ad Acciaroli fa il pescatore».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 agosto 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

In vespa - Personaggi per l'Italia 3 4 di 33

Galleria fotografica

In vespa - Personaggi per l'Italia 2 4 di 24

Galleria fotografica

In vespa - Personaggi per l'Italia 1 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.