Le Acli salutano Dante Pozzi

È scomparso improvvisamente questa mattina: dagli anni sessanta ha guidato il movimento dei lavoratori cristiani a Busto Arsizio. Il ricordo del presidente provinciale Sergio Moriggi

È scomparso improvvisamente Dante Pozzi, figura di spicco delle Acli di Busto Arsizio e in provincia di Varese. Nato nel 1935, entrò nelle Acli giovanissimo, a inizio anni Cinquanta, e a partire dagli anni Sessanta fu protagonista del fecondo dibattito in seno al movimento, in costante dialogo anche con la realtà politica cittadina. Presidente per molti anni del Circolo cittadino “Luigi Morelli” e del Mandamento Acli di Busto Arsizio, favorì lo sviluppo della vita associativa, delle iniziative formative, dei servizi, promuovendo in particolare la nascita del locale Centro Turistico Acli e del centro di formazione professionale Enaip della città.
«Aveva una grande forza di mediazione – ricorda il presidente delle Acli Provinciali Sergio Moriggi, che con lui ha vissuto la realtà aclista di Busto Arsizio -, cercava sempre di evitare strappi, di ricomporre le differenze nel movimento attraverso il dialogo, anche negli anni del confronto più serrato. Con questa forza aveva saputo far crescere l’esperienza del Circolo di Busto, conservandola attiva anche in anni recenti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.