Le Harley tornano in Ticino per il Rombo Day

Dopo la sfilata di Lugano un nuovo appuntamento per gli amanti della moto americana, sabato 28 in piazza Grande

rombo day canton ticinoContinua a risuonare, nell’estate ticinese, il rombo delle Harley-Davidson. Dopo che lo scorso mese migliaia di appassionati si sono riuniti a Lugano per celebrare la mitica due ruote americana, ora l’appuntamento è per sabato 28 agosto: ovvero quando la Piazza Grande di Locarno ospiterà il “Rombo Day”, manifestazione che, all’insegna di un successo ormai consolidato, abbinerà tante moto luccicanti ad animazioni e musica dal vivo con ospiti d’eccezione, “food & drink” con buvette molto ben fornite, divertimento e generosità.

Galleria fotografica

Le Harley sfilano a Lugano 4 di 12

L’evento è promosso dall’Harley-Davidson Club Ticino, che proprio quest’anno ha raggiunto i (primi) venti anni di vita. Nel corso di oltre 15 edizioni, la filosofia non è cambiata e dimostra come sia possibile coniugare una giornata all’insegna della spensieratezza con una nobile causa: parte del ricavato sarà infatti destinato in beneficenza. Sino ad oggi il club ha potuto versare in tal senso circa 75 mila franchi e quest’anno l’importo sarà devoluto all’Associazione Amici Centro Myosuisse Ticino, attiva nel sostegno di coloro affetti da malattie neuromuscolari.

Cosa prevede, nel dettaglio, la giornata? Piazza Grande inizierà alle 11 ad accogliere e mettere in mostra le circa 300 moto, principalmente Harley, attese da tutta la Svizzera, dall’Italia e dalla Germania. Partecipanti e pubblico potranno ammirarle sia in posa – le più belle saranno rese più visibili grazie ad un’area apposita – sia in movimento quando, alle 15, saranno girate le chiavette di accensione per la classica sfilata organizzata. Un corteo simile a quello proposto in costume da Santa Claus a Natale per le vie luganesi, teso, quest’ultimo, a raccogliere fondi per Telethon. Un’ora e mezza più tardi è prevista la premiazione del bike-show: coppe e targhe speciali saranno assegnate alle tre personalizzazioni più belle. Subito dopo, il rombo dei motori cederà il passo alla musica. Alle 17, fino alle 18, saliranno sul palco i ragazzi del progetto musicale dell’Associazione Amici Centro Myosuisse Ticino: con loro suonerà anche il grande Joe Colombo. Poi, alle 19.30, toccherà agli Steel Rider, gruppo 100% ticinese. Dal country si passerà ad un blues-rock di certo spessore, con Joe Colombo che tornerà in scena alle 21.30 assieme alla sua band Delta Chrome: da segnalare che presenterà in anteprima svizzera il suo nuovo album, firmando, dopo le 23, autografi e CD.

La manifestazione, aperta a tutti, si terrà con ogni condizione meteorologica. Sarà attiva una buvette e si potrà assaggiare – preparata e cucinata all’istante – l’autentica piadina romagnola. L’entrata al pubblico, compreso i concerti, è naturalmente libera. L’Harley-Davidson Culb Ticino tiene a ringraziare il Municipio per la disponibilità come pure gli sponsor per la loro generosità grazie alla quale l’evento è stato reso possibile. Se finora il programma del Rombo Day è rimasto invariato negli anni, per la prossima edizione si prevedono grandi cambiamenti accompagnati da altrettante novità ! Parola del nuovo presidente e del comitato in corpore.

Harley-Davidson Club Ticino è stato fondato nel 1990 da un piccolo gruppo di appassionati motociclisti “Free bikers” estimatori e simpatizzanti del mitico marchio Harley-Davidson. Scopo dell’associazione è di riunire tutte le persone proprietarie di motociclette Harley-Davidson o persone che intendono sostenere gli scopi del Club promuovendone l’immagine attraverso manifestazioni culturali, benefiche e ricreative. Il sodalizio che oggi conta oltre 150 soci, opera in modo assolutamente autonomo e indipendente da qualsiasi altra istituzione o Moto Club.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 agosto 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Le Harley sfilano a Lugano 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.