Le stelle son desideri. Ecco come catturarle

Siamo nella settimana di San Lorenzo, ma il picco sarà il 13. L'Osservatorio Schiaparelli, che organizzerà una serata divulgativa a Villa Toeplitz, ci spiega come vederle a colpo sicuro

stella cadenteTutto ha un prezzo ma non i desideri e, grazie al cielo, nemmeno le stelle cadenti. Se quindi volete godervi questo spettacolo gratuito non dovete far altro che prendere una coperta, cercare un’area poco luminosa, stendervi e guardare all’insù. San Lorenzo sarebbe il 10 agosto, ma il picco quest’anno sarà il 13.

Le stelle cadenti si localizzano prevalentemente nelle vicinanze della costellazione di Perseo, quindi localizzarla vi aiuterà ad avere più successo: si trova verso nord-nordest. Sarà un’annata buona, perché a differenza di altri anni la luna non sarà visibile e perché il ritmo sarà di circa 50 stelle l’ora.

In più, quest’anno, lo spettacolo è doppio: oltre alle stelle, infatti, ci sarà da osservare anche l’allineamento di Venere, Marte e Saturno, tre pianeti che si uniranno in un unico punto luminoso.

Per osservare le stelle accanto a degli esperti, l’Osservatorio Schiaparelli organizza una serata il 12 agosto nella meravigliosa cornice dei Giardini di Villa Toeplitz. Si inizierà alle 20:40 con una conferenza con immagini della geologa Giuditta Galli. Verranno poi montati diversi telescopi per l’osservazione di alcuni fra i più spettacolari oggetti celesti visibili, tra cui ammassi di stelle, stelle doppie, nebulose, pianeti. La manifestazione, libera e gratuita, verrà tenuta solo in caso di bel tempo (info 0332-235491 o www.astrogeo.va.it).

Qualche aneddoto con cui fare colpo mentre si guardano le stelle con amici?

La pioggia di stelle cadenti si verifica ogni volta che la Terra si immerge, durante il suo percorso intorno al Sole, in una nube di detriti lasciati dal precedente passaggio di una cometa, la Swift Turtle. Fu Giovanni Virginio Schiaparelli, astronomo milanese morto nel 1910, e al quale è stata dedicata la specola di Campo dei Fiori, a ipotizzare la correlazione tra il passaggio di comete e le piogge di meteore. Le meteore sfrecciano a circa 60 km al secondo.

In realtà ogni anno le stelle cadenti diventano di meno, il prossimo rifornimento di polvere cometaria avverrà fra 116 anni, nel 2126. Ben più di quanto possano attendere i nostri desideri, infinitamente meno della durata di un’amore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.