Lite tra consuoceri, migliorano le condizioni di Rosaniti

Fuori pericolo di vita l’uomo che ha riportato diverse ferite di coltello nella lite consumata alle Ceppine lunedì mattina. Per l’aggressore l’accusa di tentato omicidio

Il luogo dove si è svolto l'accoltellamentoMigliorano le condizioni di Antonino Rosaniti, 69 anni raggiunto da cinque coltellate lunedì mattina a Tradate, cui una direttamente allo sterno. L’uomo si trova nel reparto di chirurgia dell’ospedale Galmarini e le sue condizioni erano apparse all’inizio piuttosto preoccupanti, anche considerando la quantità di sangue presente in piazza Cortellezzi, nel rione delle Ceppine, dove si è consumato il fatto, la lite con il consuocero.
L’uomo ha trascorso una notte senza complicazioni, i medici hanno sciolto la prognosi e non si trova più in pericolo di vita, ma dovrà rimanere dell’ospedale di Tradate ancora qualche giorno. Superficiali, invece le ferite che aveva ricevuto sul braccio, forse nell’atto di difendersi dal suo aggressore, Domenico Tripodi, 64 anni, il consuocero.
Tripodi è stato arrestato dai carabinieri poco dopo la lite, vicino al luogo dello scontro. Si trova nel carcere di Varese e su di lui grava l’accusa pesante di tentato omicidio. Alla base del bisticcio che sarebbe potuto sfociare in tragedia pare vi fosse proprio la gestione dei figli, neosposi da circa un anno e residenti a Tradate. I due consuoceri, entrambi originari di Reggio Calabria, non andavano d’accordo da molto tempo, fino alla “resa dei conti” di lunedì.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.