Lo scassinatore arrestato nascondeva un fucile

La perquisizione nell'abitazione dell'uomo, fermato in flagranza di reato giovedì pomeriggio, ha portato alla scoperta di un'arma da fuoco

Spunta un vecchio fucile, nascosto dietro a un armadio, tra la disponibilità del 25enne che giovedì pomeriggio è stato arrestato a Cittiglio poco dopo aver tentato di entrare furtivamente in un’abitazione del paese.
Oggi sono stati resi noti alcuni particolari in più sull’arresto effettuato dagli agenti della Polizia Locale del Verbano: a tradire l’uomo – che a differenza di quanto era stato diffuso in precedenza ha la cittadinanza italiana pur essendo di origine cilena – è stato l’allarme posizionato sulla finestra che il 25enne stava forzando dopo aver già scassinato il cancello e aver provato inutilmente a sfondare la porta d’ingresso. Determinante la segnalazione di una passante, che ha visto la scena e informato la pattuglia che si era portata in zona dopo aver sentito la sirena dell’allarme. A quel punto l’uomo è stato fermato ma ha dato in escandescenze, indirizzando sputi e sassi verso gli agenti. Anche ammanettato ha proseguito a dimenarsi, tanto da aver rotto con un calcio il finestrino della volante, con i vetri che hanno leggermente ferito i poliziotti locali.
L’uomo è stato così condotto al carcere varesino dei Miogni, anche perché addosso aveva alcuni attrezzi da scasso mentre aveva nascosto nell’automobile – dove attendevano la moglie e due figli piccoli – un grosso cacciavite. La successiva perquisizione in un’abitazione di Besozzo ha poi permesso agli agenti di recuperare un vecchio fucile per il quale sarà contestato anche il reato di porto abusivo d’armi, che si aggiunge a tentato furto, oltraggio, minacce e resistenza a pubblico ufficiale. La moglie a propria volta è stata denunciata per favoreggiamento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.