“Malpensa non è una questione locale, il Pd ne parli”

I circoli Pd dei Comuni intorno a Malpensa lavorano da mesi sul tema. Jimmy Pasin chiede di discuterne a livello regionale e nazionale: "Non è solo un tema locale"

Jimmy Pasin, Pd Somma Lombardo«La questione di Malpensa non è locale, nè solo provinciale. Il Pd deve aprire la discussione a tutti i livelli». Jimmy Pasin suona la sveglia al Partito Democratico, chiedendo un confronto più ampio, una parola chiara anche ai vertici regionali, se non nazionali. «I circoli del Pd – che vengono indicati giustamente come il motore del partito, con la presenza a livello locale – hanno elaborato una proposta precisa su cui confrontarsi. Non diciamo di avere noi la verità in tasca, ma almeno discutiamone». Il titolo del documento è "Rilancio senza consumo", per dire che Malpensa può crescere ancora senza sottrarre nuovo territorio, senza bisogno della terza pista e del polo logistico, che prevedono l’ampliamento del sedime. Una proposta che parte dalla convenzienza economica e da precise stime di traffico e che è stato sottoscritto da sette circoli, quelli dei Comuni più vicini all’aeroporto e che è al vaglio di altri circoli.

Il rischio però è che il dibattito rimanga confinato alle comunità più direttamente toccate, quelle del gallaratese. «Porteremo il documento all’ordine del giorno al provinciale – continua Pasin -. Ma attenzione: la questione non è solo locale, non si può chiudere a livello provinciale. Si dovrebbe discutere già da oggi con il Pd lombardo e regionale. Non capiamo perchè la questione invece è quasi ignorata». E in effetti chi è riuscito a portare i temi di Malpensa, della terza pista, del rapporto di Sea almeno al livello provinciale sono state le voci della società civile, come il comitato Viva Via Gaggio. Mentre sulle proposte specifiche, su uno scenario strategico per i prossimi anni, mancano ancora indicazioni precise e si procede alla cieca. Si veda la Malpensa-Boffalora, una quasi autostrada semivuota, o le mille soluzioni alternative e temporanee nei collegamenti ferroviari.
Per questo il Pd sommese rilancia con una serata sul tema il 31 agosto, nel corso della Festa Democratica sommese. Nella speranza che il dibattito esca anche dai confini della bassa provincia e dalle frasi fatte ripetute all’infinito dalle varie forze di maggioranza e opposizione, dal ruolo di "Alitalia ladrona" alla lamentela sulle infrastrutture insufficienti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.