“Olmo il soldato” a Cazzago Brabbia

Lo spettacolo di Betty Colombo a chiusura dell’estate nell’affascinante cornice del Cortile dei Pescatori domenica 29 agosto alle 21

Il Comune di Cazzago Brabbia, in collaborazione con Arteatro, ha organizzato uno spettacolo speciale, Betty Colombo porterà in scena la sua ultima produzione, “Olmo il Soldato” nell’affascinante cornice del Cortile dei Pescatori domenica 29 agosto alle 21..
 
Betty Colombo riscopre con la sua preziosa ricerca piccoli aneddoti, racconti passati, testimonianze autentiche, frammenti di ricordi sparsi: tanti ingredienti per intrecciare una e più storie legate alla nostra tradizione e alla cultura locale. Nasce così il suo nuovo spettacolo che ci invita a raccogliere le memorie di un tempo e a seguire quel filo sottile che unisce passato e presente attraverso la figura del giovane protagonista, Olmo.
 
Olmo è un bambino. Gli piace andare in bicicletta. Ogni tanto prende quella grande della zia e fa corse spericolate giù per la discesa di campagna appena fuori dalla cascina in cui abitano in tanti. La mamma non è contenta di queste scorribande perché c’è la guerra e bisogna stare attenti. Anche se Olmo è un bambino si accorge che qualcosa di strano sta accadendo proprio in casa sua: gente sconosciuta che viene di notte, parole sussurrate, pacchetti misteriosi nascosti sotto i cavoli. Un giorno gli viene affidato un compito straordinario e rischioso. Olmo è solo e deve pedalare tanto, in fretta, lontano fino a diventare grande, fino a capire che la guerra si ruba l’infanzia e spesso non concede scelte.
 
Lo spettacolo si inserisce nel solco di una tradizione ormai triennale volta a portare in un luogo simbolo del paese uno spettacolo che racconta la storia e la tradizione stessa dei nostri luoghi e della nostra gente.
“Olmo il soldato” è la terza rappresentazione che si svolge nel Cortile dei Pescatori dopo “Le donne della pesca e del lago” e “Paludi” andate in scena, rispettivamente, nel 2008 e nel 2009.
 
In caso di maltempo lo spettacolo verrà spostato alla domenica successiva.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.