Pd: “I gallaratesi pagano e la politica premia sé stessa”

I membri del circolo cittadino del Pd tornano a criticare la scelta del sindaco Nicola Mucci di avallare l’assunzione di Nino Caianiello come direttore generale di Amsc Impianti e Servizi

Il Partito Democratico di Gallarate torna a criticare la scelta del sindaco Nicola Mucci di avallare l’assunzione di Nino Caianiello come direttore generale di Amsc Impianti e Servizi. Pubblichiamo di seguito la presa di posizione del Pd:
 
Ci sono notizie che è meglio non far conoscere ai Gallaratesi. E’ meglio aspettare la vigilia del primo weekend di agosto: nessuno legge, nessuno sa, poi ci sono le ferie per far dimenticare …
Che cosa?
Che il Sindaco Nicola Mucci, Venerdì 30 Luglio, ha approvato l’auto-assunzione di Gioacchino Caianiello quale Direttore Generale di AMSC Impianti e Servizi!!!
L’anno scorso, il Sig. Caianiello, che per otto anni è stato presidente di quella società (e lo è attualmente di tutte le altre società legate ad AMSC), aveva indetto un bando per Direttore Generale e contestualmente aveva inviato il suo curriculum!!! Ovviamente, il C.di A., presieduto da lui stesso lo aveva scelto come, in assoluto, il migliore tra quelli presentati.
L’auto-assunzione saltò per un avviso di garanzia, notificato allo stesso Sig. Caianiello, e per il pronto intervento del Partito Democratico.
A distanza di un anno la vergognosa operazione si è realizzata nel silenzio di una giornata di fine Luglio.
Il Presidente di Impianti e Servizi è cambiato, ma il Sig. Caianiello è incredibilmente rimasto nello stesso C. di A., che l’anno scorso aveva deliberato la sua auto-assunzione. Non solo, il Sindaco di Gallarate, titolare del 99,99% della Società, ha ratificato l’assunzione del Sig. Caianiello quando la città si è già svuotata per le ferie estive.
Risultato?
L’esponente di rilievo del PDL ha ottenuto un impiego a tempo indeterminato, garantendosi futuro e pensione, senza, neppure, avere il decoro di dimettersi da tutti i C. di A. e dalle presidenze delle società della galassia di AMSC, rispetto ai quali, come dipendente, se non formalmente sicuramente sostanzialmente è incompatibile.
Le valutazioni della scelta sono, nonostante quanto sostenuto dallo stesso Sig. Caianiello, solo politiche, perché come Presidente di tutte le società ha perso più di 3 milioni di euro e continua a perdere cifre similari ogni anno.
I gallaratesi pagano e la politica premia se stessa!!!
Alla faccia di chi si alza la mattina per andare a lavorare, degli imprenditori che non mollano nonostante la crisi e di chi cerca di educare i nostri figli in una scuola con sempre meno fondi.
Con le nostre tasse si premia il leader politico locale del PDL, che non si sottopone da anni al giudizio degli elettori, ma che, di fatto, è il vero regista, neanche tanto occulto, della politica del Centrodestra gallaratese e che, in alcune occasioni, si sostituisce, di fatto, alla figura del Sindaco, il quale fideisticamente e acriticamente ha sempre sostenuto l’operato del proprio mentore in AMSC.
L’anno prossimo si andrà alle elezioni. I cittadini gallaratesi non dimenticheranno tutto questo e capiranno che, se anche il Sig. Caianiello non si candidasse, dietro qualunque candidato del PDL ci sarà lui, il Direttore Generale di AMSC Impianti e Servizi.
La scelta del prossimo anno sarà, evidentemente, tra la politica come professione e mero esercizio del potere e la politica vista e vissuta come strumento per il bene della collettività, fatta da persone al servizio dei cittadini, che hanno come unico scopo la prosperità della Città e non il tornaconto personale.
Il Partito Democratico contrasterà, in tutti i modi, questa visione distorta del PDL, lotterà affinché il Sig. Caianiello venga rimosso da tutte le cariche fiduciarie nelle società della galassia di AMSC, non già per un fatto personale, ma per il bene stesso di Gallarate e delle sue aziende. Il Partito Democratico chiederà ai gallaratesi di scegliere un progetto di città del tutto alternativo a quello del Sig. Caianiello e del PDL, fondato sulla trasparenza, sul merito e sul lavoro, fattori che hanno fatto grande in passato la nostra città e che potranno garantire un futuro migliore per i nostri figli.
 
Il Circolo del Partito Democratico di Gallarate

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.