Picchia la vicina per un rimprovero, denunciato

L'episodio in via Tarvisio: un trentasettenne e sua madre hanno aggredito una vicina prendendola a colpi di lastre metalliche e testate

Un diverbio tra vicini di casa finisce in rissa. L’episodio ieri, 26 agosto, a Varese, in via Tarvisio. Protagonista un uomo di 37 anni, sua madre e una condomina. I poliziotti sono intervenuti perché avvertiti del diverbio: l’uomo, che stava verniciando un tavolo sul balcone, si è scagliato contro la vicina di casa che lo aveva invitato a non sporcare le parti comuni. Prima l’ha presa a male parole, poi ha cercato di colpirla con una lastra di metallo che stava verniciando ed infine le ha dato numerose testate in faccia. Sentendo il trambusto, è intervenuta la madre dell’aggressore, la quale ha cominciato ad inveire anche lei contro la malcapitata aggredendola a sua volta. Gli agenti intervenuti hanno soccorso la donna provvedendo a trasportarla in ospedale dove i medici le hanno riscontrato la frattura delle ossa nasali e lesioni da graffio al viso con prognosi di 20 giorni. Gli agenti, accertando la fondatezza delle accuse della donna, hanno trovato in casa del trentasettenne gli oggetti usati per minacciarla, sequestrandoli. L’uomo è stato denunciato per tentata lesione aggravata e lesioni personali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.