Ponte del Sorriso: sarà abbattuto anche l’Ottagono

Arriva in regione il progetto definitivo del futuro ospedale di piazza Biroldi. Le principali novità riguardano la nuova ala, che sarà pià corposa, e il parcheggio interrato

Il nuyovo Ponte del Sorriso progetto definitivoScompare il Padiglione Vedani e un parcheggio interrato verrà realizzato al piano meno 2. Sono queste le due principali novità del progetto definitivo messo a punto dagli architetti fiorentini e che viene inviato oggi, lunedì 2 agosto, in Regione per l’ok definitivo.
Il progetto, che ha già ottenuto il benestare di Asl, Arpa, Vigli del Fuoco e Comune, prevede alcune innovazioni rispetto alle ipotesi ventilate fino ai mesi scorsi.
Innanzitutto il nuovo blocco principale di 8 piani che ospiterà le camere di degenza pediatriche: « Non sarà più costruito a corpo 3 ma a corpo 5 – spiega il direttore generale Walter Bergamaschi – cioè sarà più corposo perchè disporrà di due file di camere con due corridoi che danno su un blocco centrale dove troveranno sistemazione il quartiere infermieristico, gli studi medici e gli ambulatori. Per realizzare questa costruzione, però, deve essere abbattuto l’Ottagono».
Quindi, il quartiere ambulatoriale è destinato a sparire così come il Vedani, ma l’abbattimento avverrà solo a conclusione del secondo lotto di lavori cioè alla fine del 2013. Nella nuova ala troverà posto anche il futuro pronto soccorso pediatrico ( al pian terreno) oltre alle terapie intensive, tra cui quella pediatrica che affiancherà quella generale e quella neonatale.
« La seconda novità riguarda il parcheggio interratto – prosegue il direttore dell’azienda ospedaliera varesina – ne verrà realizzato uno con una capienza di 50 posti anche se stiamo valutanto le modalità amministrative per autorizzare un progetto che ne preveda molti di più coinvolgendo direttamente il costruttore in project financing». Le potenzialità dell’area, infatti, arriverebbero ad almeno 400 posti auto ma a frenare sono i costi che non possono essere accolati dall’azienda pubblica. I lavori di questo secondo latto dovrebbero partire nell’autunno del 2011 e costeranno 21 milioni di euro.

Galleria fotografica

Il progetto definitivo del Ponte del Sorriso 4 di 9

La Villa il giorno dell'avvio dei lavori di ristrutturazioneIntanto, il primo lotto di lavori, partito lo scorso giugno e che dovrebbero concludersi a settembre 2011, sta completando la villa Del Ponte dove traslocherà, forse già il mese prossimo, il cup, l’accettazione e l’accesso alle camere di degenza. L’attuale ingresso verrà utilizzato solo come accesso al Punto di primo intervento che, quindi, si amplierà.
Il progetto che arriva oggi in Regione prevede la messa a norma e la sistemazione degli infissi dell’attuale corpo di degenza. In particolare verrà risistemato il quinto piano,  attualemente occupata dalla neuropsichiatria che verrà trasferita nei locali della Villa guadagnando 10 posti letto. Sarà proprio questo quinto piano a funzionare come piano di appoggio per lavorare negli altri reparti senza interrompere l’attività clinica.

I fondi per realizzare i primi due lotti ci sono anche se prosegue la campagna di raccolta da parte della Fondazione del Ponte del Sorriso che già si muove in vista dei nuovi importanti eventi dell’autunno. Il Comitato Tutela Bambino in ospedale ha già pagato integralmente i costi del progetto e ora si avvia a varare alcune importanti iniziative per sostenere i costi dell’intera opera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 agosto 2010
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il progetto definitivo del Ponte del Sorriso 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.