Sprangate, furti ai bar e ai videopocker. Denunciati tre uomini

L’indagine è scattata quando gli agenti del Commissariato sono intervenuti presso la zona boschiva di via per Lonate e trovato un 21enne ferito

Sprangate e cric, furti ai bar e ai videopocker. Sono gravi le accuse che hanno portato gli uomini del commissariato di Busto Arsizio a denunciare tre cittadini rom per lesioni gravi in concorso, danneggiamento e furto aggravato.
L’indagine è scattata quando, a seguito di una segnalazione, gli agenti del Commissariato sono intervenuti presso la zona boschiva di via per Lonate e trovato un giovane rom, di 21 anni, A.M., che era stato aggredito da alcuni suoi parenti con una spranga di ferro ed un cric. Aveva il gomito lussato e gli sono stati dati trenta giorni di prognosi.

Dagli accertamenti svolti dalla squadra investigativa sono stati identificati i tre aggressori. Facevano parte di un campo nomadi vicino a quello del giovane aggredito, e avrebbero reagito, a loro dire, ad un ipotetico insulto rivoltogli dal giovane ventunenne.
Durante l’attività d’indagine la scoperta degli investigatori: i tre uomini utilizzavano vetture intestate a cittadini italiani, che facevano da prestanome, per compiere furti nei bar della zona sottraendo e forzando soprattutto le macchinette videopocker alla ricerca di denaro.

I tre rom, di 32, 27 e 22 anni, sono stati denunciati per lesioni gravi in concorso, danneggiamento e furto aggravato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.