Stadio, da lunedì riprenderanno i lavori

I due sindaci firmeranno il documento sullo scambio delle aree che permetterà all'impresa che sta lavorando allo Speroni di completare l'area di prefiltraggio per gli ospiti

Inizio di campionato salvo per la Pro Patria. Si sblocca l’impasse che aveva fermato i lavori per la realizzazione delle aree di prefiltraggio nella zona dei popolari da parte di Agesp grazie alle firme, che verranno posta in calce al documento lunedì, da parte dei due sindaci di Busto Arsizio e Castellanza. Nonostante le ferie agostane, dunque, i  due primi cittadini sanciranno l’accordo per lo scambio di alcune aree sul confine tra le due città che, ormai, sono una attaccata all’altra  senza soluzione di continuità.

Il documento prevede la possibilità di operare alla ditta che sta eseguendo i lavori di adattamento dello Speroni per conto di Agesp e, in cambio, Busto concederà la possibilità di effettuare lavori viabilistici nella zona del’ex-Mostra del Tessile che si avvia ad un recupero nei prossimi mesi.

La firma di lunedì, dunque, permetterà alla Pro Patria di presentarsi all’inizio del campionato (che quest’anno prenderà il via il 22 agosto) senza problemi di adeguamento della struttura e senza dover affrontare le prime sfide casalinghe in  campo neutro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.