Sul muretto di Alassio torna a splendere il simbolo di Busto

Restaurata l'altorilievo con lo stemma bustocco: una testimonianza del rapporto stretto tra le due comunità, anche per la presenza della colonia per i bambini lombardi

C’è anche un pezzo di Busto Arsizio sul celebre muretto di Alassio: una formella con il simbolo della città, a testimonianza dello stretto rapporto tra l’operosa comunità lombarda e la rinomata località turistica del ponente ligure. In questi giorni l’altorilievo è tornato a splendere dopo i lavori di restauro resi necessari da un atto vandalico che aveva menomato la ninfa presente all’interno della composizione. Il lavoro è stato curato dallo stesso scultore, Muzio Merelli, che aveva realizzato l’opera, in collaborazione con un laboratorio di ceramica locale, dove è stato preparato e cotto il materiale applicato sulla formella originale.
La scultura, che spicca tra le tante incastonate nel muretto per dimensioni e qualità artistica, è una testimonianza dello stretto legame instaurato tra la città di Busto e quella di Alassio non solo per i tanti villeggianti che frequentano la riviera, ma anche per la presenza della colonia "Sorriso dei Bimbi" che ogni anno accoglie centinaia di bambini bustocchi. E anche il sindaco Gigi Farioli, in vacanza in queste ore ad Alassio, ha seguito da vicino i lavori di restauro dell’altorilievo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 agosto 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.